Alla fine George R.R. Martin, autore della saga letteraria alla quale si ispira la serie Il Trono di Spade, si è arreso. La notizia serpeggiava nell’aria già da tempo, ma naturalmente nessuno avrebbe potuto metterci la mano sul fuoco. Beh, è inutile farla tanto drammatica, ma del resto è questo il clima che molti fans del telefilm sembrano respirare. Di cosa stiamo parlando? Parliamo del prosieguo della Serie TV e dei romanzi. Le due strade stanno per separarsi, con tutti i pro ed i contro che questo comporterà. Vediamo cosa ci dicono le ultime anticipazioni del web in merito.

Il Trono di Spade 6: anticipazioni e news, Martin si rassegna, non c’è abbastanza tempo

C'era da aspettarselo: diverse situazioni avevano preso vie estranee alla versione letteraria di Game of Thrones, ma ora l’esigenza di rispettare i tempi di produzione televisivi farà sì che il creatore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco e gli autori del telefilm prendano due strade diverse, anche se ancora per il momento parallele. Come sapete, la quinta stagione ha raggiunto l’ultimo romanzo della saga di Martin, ed ora, mentre quest’ultimo è all’opera per i nuovi capitoli, la serie è ancora ispirata a quello che sarà il libro di prossima uscita, ossia The Winds of Winter, del quale però ancora non si conosce una data d’uscita.

Il trono di spade 6 dunque sarà essenzialmente fedele al prossimo testo di Martin, naturalmente con tutte le differenze e le modifiche che una serie Tv richiede, e che finora ha sempre apportato. Le stagioni previste per Game of Thrones sono 8; dalla settima, quindi, avremo il vero e proprio distacco, almeno secondo quello che ci fa capire lo stesso Martin.

L’autore della strepitosa saga de Il Trono di Spade, infatti, ci dice che ormai deve prendere atto del fatto che è impossibile stare dietro agli sceneggiatori. Le anticipazioni del web ci dicono, a loro volta, che lo scrittore è stato recentemente intervistato ed ha ammesso che molto probabilmente le due versioni avranno potenzialmente due finali diversi, o quantomeno il destino di alcuni personaggi non sarà il medesimo nelle due versioni.

Il motivo è dovuto al fatto che da questo momento in poi sarà impossibile lavorare di pari passo con le due produzioni, quella cartacea e quella televisiva: 'lo show va veloce come un treno' ha detto Martin, ed ha aggiunto: 'loro scrivono delle sceneggiature da 60 pagine, io romanzi da 1500'. Insomma, la lotta è davvero impari, i fans della serie sono avvisati. L’ipotesi più accreditata al momento è che quindi la versione televisiva finirà prima di quella cartacea, e chissà che non ci ritroveremo tra un paio d’anni a capovolgere gli spoiler, prendendo spunto dagli episodi Tv per scoprire cosa accadrà nel romanzo. Per rimanere aggiornati sulle prossime news vi invitiamo a cliccare il tasto Segui.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!