Il notosettimanale GrandHotel ha reso note alcune dichiarazioni che al suo tempo, la famosa artista circense Moira Orfei, deceduta pochi giorni fa ad 83 anni, rilasciò a Simona Rodolli, collaboratrice della rivista. Anche questa volta, il Santo di Pietrelcina Padre Pio ha un ruolo fondamentale nell'argomento di cui tratteremo. Non per niente, Orfei fu salvata ben due volte dal Santo in questione. L'artista circense dichiarò infatti: "Nel 2000 mi schiantai in macchina; il Santo mi apparve tra le lamiere e mi disse di stare tranquilla e che mi sarei salvata. Poi sei anno dopo fui colpita da un ictus tremendo, ma pregandolo tornai più in forma di prima.

Quando andai a visitare la sua cella a San Giovanni Rotondo, fui testimone di uno straordinario prodigio". Tale prodigio, Moira Orfei lo mostrò a Rodolli. Si trattava di una fotografia, ritraente proprio la stanza del Frate, quando fu fatta stampare, il letto non era più vuoto.Su di essa si vede chiaramente la sagoma del Santo che dorme.

Un'artista indimenticabile

GrandHotel ha poi mostrato alcune foto della Orfei nel suo grande e lussuoso camper (un caravan a 24 ruote), lo stesso in cui si è spenta. La sua morte è avvenuta proprio alla vigilia di uno spettacolo a Brescia. Moiralo aveva colorato tutto di rosa e vi abitava con suo marito Walter Nones (81 anni). Con esso si spostava da una parte all'altra della Penisola.

La donna confessò: "E' costato 500 milioni di lire nel 1985, oltre al salone ci sono una camera da letto, un bagno ed una stanza per gli ospiti". Tornando a Padre Pio, Moira raccontò anche: "Sono sempre stata una sua devota, e da sempre amo circondarmi delle sue effigi". Durante un'intervista, si difese anche dalle accuse di maltrattamento verso gli animali, affermando: "Sono accuse assurde".

Bellissima e sensuale attrice

Moira Orfei fu anche una grande attrice nella sua giovinezza. Tra le sue più famose apparizioni sul grande schermo, è d'uopo ricordare quella nel film del 1964 "I due gladiatori" di Mario Caiano, in cui appare anche Alberto Farnese. Era bellissima nel ruolo degli affascinanti e sensuali personaggi che interpretava.

L'artista girò in tutto 47 film tra il 1960 ed il 2003. Lavorò con registidel calibro di Alberto Lattuada, Pietro Germi e Luchino Visconti. Il principe Antonio De Curtis, in arte Totò, lo sappiamo, fu un grande amatore; non per niente perse la testa anche per la bella Moira. I due infatti recitarono insieme nel lungometraggio "Totò e Cleopatra" del 1963... Peccato però che la Orfeiall'epoca fosse già sposata! Ella stessa infatti amava vantarsi dicendo: "Con me ci hanno provato tutti". Ricordiamo anche la sua recitazione in coppia con Walter Chiari nel film "Gli italiani e le donne" del 1962, diretto da Mario Girolami. All'epoca, Moira era considerata una vera e propria sex symbol.Soddisfazioni non solo professionali, ma anche familiari.

L'amore con suo Walter è stato infatti lungo e duraturo, dalla loro unione sono nati due figli: Stefano e Lara. Moira e Walter si innamorarono a prima vista e si sposarono nel 1961. Ecco alcune sue dolcissime dichiarazioni sul coniuge: "Sono pazza di Waltere non l'ho mai tradito-diceva-lui fa ancora il suo dovere".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!