Miriam Leone, bellissima figlia di Trinacria – nasce a Catania il 14 aprile 1985 – da quando nel 2008 vinse, in maniera rocambolesca (venne prima eliminata e poi ripescata), la fascia di Miss Italia, aggiudicandosi anche il titolo di Miss Cinema e una borsa di studio per mano di Ann Strasberg dell’Actors Studio. Ha collezionato fra cinema e TV, una serie impressionante di performance, guadagnandosi meritatamente il consenso di pubblico e critica. Ma rivediamo insieme le tappe più significative del limpido percorso di successo dell’affascinante Miriam.

Pubblicità
Pubblicità

Miriam Leone e la conduzione in TV

All’indomani del trionfo a Miss Italia nel 2008 - edizione numero 69 del concorso -  Miriam Leone, nel giugno 2009, approda a Rai 1 e conduce, in coppia con A. Colasanti Uno Mattino Estate. A settembre è su Rai 2 impegnata nella conduzione di Mattina in famiglia, in affiancamento a T. Timperi. L’incarico è confermato anche per le stagioni successive, su Rai1. Nel novembre 2011 si cimenta con Ale e Franz nel programma comico A&F. E nell’autunno 2012 replica lo stesso genere con E.Bertolino, su Rai 2, nel varietà di seconda serata Wikitaly - Censimento Italia. Per la stagione 2013/2014, pur confermata a furor di popolo alla conduzione di Unomattina in famiglia, vi rinuncia per dedicarsi a nuovi filoni artistici.

Pubblicità

In questo primo scorcio del 2016 troviamo Miriam Leone alle prese con un’esperienza decisamente stuzzicante: la co-conduzione, con Fabio Volo e Geppi Cucciari, dell’edizione domenicale dello storico programma di Italia 1 Le Iene.

Miriam Leone e la fiction

Il battesimo del fuoco di Miss Italia 2008 davanti alla macchina da presa avviene con il film TV Il ritmo della vita, diretto da Rossella Izzo e trasmesso nel 2010 su Canale 5.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Nel settembre 2011 prende parte all’undicesima stagione della fiction di successo Distretto di Polizia in onda sulla rete ammiraglia Mediaset. Il suo ruolo è assai intrigante, un’escort d’alto bordo.

L’artista sicula, nell’autunno 2012, arriva ad… Un passo dal cielo. Fuor di metafora, si cimenta da par suo tra le star della seconda stagione della già popolarissima serie di Rai 1, a fianco di Terence Hill.

Di successo in successo, nel 2014 è la principale protagonista de La dama velata, feuilleton in costume in onda su Rai 1. Nello stesso periodo, su Sky Italia  - e successivamente in chiaro su LA7 -  è Veronica Castello in un’altra Serie TV, ambientata nella tangentopoli milanese dei primi anni ’90, dove veste i panni di una showgirl molto determinata alla ricerca di ribalte televisive di prestigio. 

Miriam Leone non si ferma mai e ruggisce ancora nella fiction di genere poliziesco Non uccidere, conclusasi da poco e mal compensata dagli ascolti a causa di una collocazione sperimentale (e infelice): sabato sera su Rai 3. Quì interpreta il ruolo di Valeria Ferro, ispettrice di polizia molto sui generis, esperta nel risolvere fatti criminosi in ambito familiare.

Pubblicità

Miriam Leone e il cinema

L’esordio sul grande schermo di Miriam Leone data 2010 nel film Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso, di Giovanni Veronesi. Nel 2011 è nel cast de’ I soliti idioti. Successivamente, in un fuoco di fila di parti di prestigio, tra il 2014 e il 2016, eccola impegnata ancora sul set  in Fratelli unici con Raoul Bova, Luca Argentero; La scuola più bella del  mondo a fianco di Rocco Papaleo, Christian De Sica, Lello Arena, Angela Finocchiaro; Guerra per amore con Pif e Stella  Egitto; Fai bei sogni di Marco Bellocchio; e dulcis in fundo in Un paese quasi perfetto di Massimo Gaudioso, con Fabio Volo.

Pubblicità

Fra i riconoscimenti appannaggio di Miriam Leone spiccano il Premio Fabrique du Cinema, e il Telegatto speciale RomaFictionFest, conseguiti ambedue nel 2015.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto