Tutto è iniziato il 14 settembre scorso, quando sull’aereo privato che dalla Francia li riportava negli States, brad pitt avrebbe aggredito il figlio, prima verbalmente e poi fisicamente. Il condizionale però è d’obbligo, perché c’è un’indagine incorso dell’ FBI per fare chiarezza sull’accaduto. Fatto sta che dopo 5 giorni dal presunto evento, la moglie Angelina Jolie ha presentato richiesta di divorzio, chiedendo l’affidamento in esclusiva dei figli. Le indagini che si dovevano chiudere alla fine di ottobre, sembrano che siano state riaperte. Secondo il settimanale “In Touch” il Department of Children and Family Services di Los Angeles, avrebbe raccolto ulteriori prove, che incastrerebbero Brad Pitt.

L’attore avrebbe aggredito i propri figli in più occasioni. Il dipartimento dell’ FBI sta interrogando in questi giorni i familiari, lo staff personale delle due star e alcune persone che avrebbero assistito alle aggressioni. L’attore è stato immediatamente ascoltato dagli organi competenti e obbligato a diversi test antidroga, che hanno avuto esiti negativi.

La vicenda sta prendendo una piega seria e complicata per la coppia Pitt-Jolie. Quattro ore continue d’interrogatorio per la Jolie da parte degli inquirenti, dove sarebbe emerso che l’ormai ex marito al momento dell’aggressione, fosse ubriaco; circostanza questa non chiarita del Dipartimento dell’ FBI.  Dopo dodici anni e 6 figli, tre naturali e tre adottati, è arrivata la fine della storia tra la Jolie e Pitt che si erano conosciuti nel 2004 durante le riprese del film “Mr.

I migliori video del giorno

& Mrs. Smith”, nel 2012 dopo una lunga convivenza, la coppia annuncia ufficialmente il loro fidanzamento, che convola a nozze nell’agosto del 2014. Alcuni giornali scandalistici statunitensi, hanno fatto trapelare che la Jolie nella richiesta di divorzio, non abbia inserito un mantenimento economico. Adesso tutto passa nelle mani del giudice competente, il quale dopo le indagini preliminari, deciderà se incriminare Brad Pitt per abuso su minore.