Dopo i successi di “Tu si que vales” (condotto da Belén Rodriguez e da Simone Rugiati) e del “Grande Fratello Vip” (condotto da Ilary Blasi con la partecipazione di Alfonso Signorini), Canale 5 è pronta a “lanciare” un nuovo e attesissimo show targato Fascino (casa di produzione di Maria De Filippi e di Maurizio Costanzo).

A dicembre andrà in onda in prima serata su Canale 5 “House Party”. Il nuovo programma - ideato da Giuliano Peparini (già direttore artistico di “Amici”) - vedrà alcuni personaggi dello spettacolo mettersi alla prova, esibirsi e raccontarsi, tra pubblico e privato, ai telespettatori.

Come sarà "House Party"

Lo studio (curato dal celebre coreografo, già amico fidato di Maria De Filippi) sarà impostato come una vera e propria casa composta da diverse stanze: in ciascuna di queste il personaggio dovrà darsi da fare e raccontare la sua vita a 360°.

Le puntate previste, almeno per il momento, sembrano siano tre e saranno presentate rispettivamente da Maria De Filippi, Michelle Hunziker e Gerry Scotti. I tre conduttori Mediaset saranno infatti i “governanti” del nuovo show di Canale 5 e accompagneranno i tre vip nel loro viaggio. 

La prima puntata con Sabrina Ferilli

Come confermato dagli stessi dirigenti Mediaset, la prima puntata di “House Party” sarà condotta da Maria De Filippi e vedrà Sabrina Ferilli (impegnata in queste settimane con la serie televisiva “Rimbocchiamoci le maniche") raccontarsi al pubblico da casa.

La seconda puntata con Il Volo, la terza con Laura Pausini

La seconda puntata, invece, sarà presentata da Michelle Hunziker. La conduttrice di “Striscia la Notizia” accompagnerà Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone (Il Volo) nella serata a loro dedicata.

I migliori video del giorno

Infine, dopo Sabrina Ferilli e i tre ragazzi de Il Volo, sarà la volta di Laura Pausini. La cantautrice di Solarolo (pronta a rilasciare sul mercato discografico mondiale “Laura Xmas”, il suo primo album di Natale) sarà la protagonista della terza puntata e sarà affiancata a sorpresa da Gerry Scotti.