Pamela Prati torna alla carica con una nuova ed imperdibile intervista: dopo la sua chiacchieratissima squalifica dal Grande Fratello Vip, è tornata in tv con la convinzione di potersi scagliare contro buona parte dei suoi ex coinquilini. La showgirl sarda ha svelato al settimanale "Novella 2000" di essere rimasta male per le confidenze fatte da Stefano Bettarini al pugile Clemente Russo. Infatti pare che l'ex calciatore abbia parlato di una certa Pamela, facendo riferimento alle sue tante storie d'amore.

Pamela Prati smentisce una storia d'amore con Stefano Bettarini

L'ex primadonna del Bagaglino ha negato una liaison dicendo: "Ho conosciuto Stefano a 'Buona Domenica', poi l'ho rivisto al GF Vip.

Se avessi saputo che aveva parlato di Pamela, mi sarei difesa già dentro la casa". Subito dopo la squalifica, la showgirl sarda aveva deciso di rivolgersi ad un avvocato per tutelare la propria immagine. Secondo Pamela Prati, stefano bettarini avrebbe fatto determinati nomi per darsi un tono, dimostrando una certa immaturità, visto che tra le tante confidenze aveva svelato a Russo una presunta relazione tra la sua ex moglie Simona Ventura e il produttore Giorgio Gori.

Detto questo, Pamela Prati si è scagliata anche contro la produzione del Grande Fratello Vip, rea di non aver capito fino in fondo la sua patologia, di non averle permesso di ricevere le lettere dei suoi affetti, e altri piccoli confort che le avrebbero consentito di vivere questa esperienza con una maggiore serenità.

Nel frattempo, i telespettatori e gli internauti stanno cercando di capire i motivi che hanno spinto i vertici Mediaset a cambiare il regolamento del reality show condotto da Ilary Blasi, per permettere a Pamela Parti di presenziare in studio durante le dirette e in altri programmi televisivi, mentre a Clemente Russo è stato impedito qualunque tipo di ospitata dopo la squalifica che l'ha visto protagonista all'interno della casa più spiata d'Italia.

I migliori video del giorno

Sicuramente sono stati usati due pesi e due misure: secondo voi perché?