Dopo l'incredibile colpo di scena al quale i telespettatori di Squadra Antimafia 8 hanno potuto assistere durante il sesto episodio con la rivelazione della vera identità di Ulisse Mazzeo, la trasmissione Mediaset è pronta a tornare in scena con nuove sorprese e molte novità con la settima puntata di venerdì 21 ottobre 2016. L'uomo che si pensava essere il vecchio boss Reitani è infatti riuscito a far fuori i Corda ma non sembra accontentarsi e grazie all'aiuto di alcuni uomini di fiducia sembra voler costruire un vero e proprio esercito in grado non solo di controllare la città di Catania ma di espandersi in tutta la Sicilia. Nel frattempo all'interno della Duomo, Anna Cantalupo sarà attaccata da nuovi sensi di colpa collegati alla sua decisione di dare nuova fiducia a Giano, uomo che in realtà si scopre non voler tradire la fiducia della Duomo ma solamente aiutare il suo amico Nigro il quale ha intrapreso una relazione molto pericolosa con Patrizia, donna del boss Mazzeo.

Riuscirà Giano a dimostrare la sua innocenza ed a convincere Anna? 

Replica Mediaset del programma tv del 21/10

Come ormai consuetudine, anche la settima puntata di Squadra Antimafia 8 verrà trasmessa da Canale 5 a partire dalle 21.10 di venerdì 21 ottobre 2016 e sarà disponibile contemporaneamente in live streaming grazie al sito Video.Mediaset. Proprio lo stesso portale sarà il riferimento principale di tutti i fans di Squadra Antimafia che si dovessero perdere la diretta tv e fossero curiosi di rivivere tutte le emozioni in replica; connettendosi sulla tale pagina web e recandosi nello spazio "Puntate" verrà infatti reso disponibile dalle primissime ore di sabato 22/10 il video in streaming della 7^ puntata completa di Squadra Antimafia.  In attesa di seguire la diretta televisiva non rimane che chiedere un vostro parere sulla incredibile rivelazione legata al boss Mazzeo dandovi appuntamento con le prossime anticipazioni delle successive puntate della amata trasmissione Mediaset giunta ormai all'ottava stagione.

I migliori video del giorno