Sta per giungere alla conclusione la prima stagione della fiction I Medici in onda ogni martedì sera in prime time su Raiuno: martedì 8 novembre sarà trasmessa la quarta e ultima puntata di questa prima stagione di grandissimo successo che ha registrato risultati d'ascolto ben al di sopra di qualsiasi aspettativa con una media di share che ha superato il muro del 26%.

La Rai da il via libera a I Medici 2

Complici i risultati d'ascolto a dir poco pazzeschi la Rai ha già deciso di dare una seconda possibilità alla serie televisiva: possiamo anticiparvi con estrema sicurezza che verrà realizzata la serie tv I Medici 2, la quale dovrebbe essere incentrata interamente sulle avventure di Lorenzo Il Magnifico. Al momento non sappiamo ancora con esattezza quando prenderanno il via le riprse ufficiali di questo secondo capitolo che tuttavia andrà in onda sicuramente nel corso della prossima stagione televisiva 2017-2018 sempre in prime time sulla rete ammiraglia della tv di Stato.

Spoiler I Medici ultima puntata dell'8 novembre

Cosa accadrà nell'ultima puntata de I Medici? Le anticipazioni ufficiali sulla trama rivelano che saranno trasmessi i due episodi conclusivi dal titolo 'Purgatorio' ed 'Epifania': la trama ci informa che la Signora ha un posto vacante che andrebbe occupato e Cosimo deve scegliere al più presto a chi darlo. Piero sente che è giunto il momento di prendere in mano le redini della situazione e vorrebbe occupare quel posto rimasto vacante ma al tempo stesso anche il banchiere Pazzi ha intenzione di occupare un ruolo diverso in città e per questo motivo ha messo gli occhi su quel posto rimasto vuoto.

Intanto gli spoiler rivelano che Cosimo passa sempre meno tempo con Maddalena, la quale sentendosi trascurata comincia a ricambiare le attenzioni di Marco Il Bello.

I migliori video del giorno

Nel frattempo vedremo che Pazzi è riuscito a fare in modo che il Papa tolga alla famiglia Medici il controllo riguardante le finanze ecclesiatische ma Cosimo non vuole arrendersi e decide di lottare fino alla fine per evitare che ciò accada davvero.