Anche la quinta puntata del "Rischiatutto" condotto da Fabio Fazio e con la consueta presenza in giuria del "signor no" Ludovico Peregrini ha fatto registrare ascolti stupefacenti.

Ieri sera giovedì 24 novembre la trasmissione andata in onda come sempre su rai 3 ha visto la partecipazione davanti ai teleschermi di tutta Italia di 2.811.000 spettatori, pari ad uno share del 10,8%: ripetuto praticamente il risultato della settimana scorsa, quando i telespettatori furono 2.841.000.

E' innegabile che, nonostante i tempi siano cambiati e l'offerta televisiva sia decisamente più ampia rispetto a 40-45 anni fa (all'epoca esistevano solamente due canali Rai e le emittenti private stavano iniziando a prendere piede, ndr), esista un pubblico misto capace di appassionarsi ancora al meccanismo semplice ma al contempo spettacolare del quiz più famoso della storia della Televisione italiana (assieme a "Lascia o raddoppia").

La partecipazione di Claudio Bisio

Tra le pochissime modifiche apportare al format dello storico programma, l'introduzione della "materia vivente" nel tabellone centrale ha certamente dato una verve particolare all'andamento del quiz. Ieri sera protagonista delle domande sulla propria vita professionale è stato l'attore comico e presentatore Claudio Bisio, che al termine della fase centrale del gioco ha intrattenuto il pubblico con alcuni dei suoi celebri sketch che lo hanno reso famoso in questi anni.

Il nuovo campione in carica

Il nuovo campione proclamato al termine della puntata di ieri sera è Alessandro Ferrari, 38enne laureato in Ingegneria, che nella fase delle domande finali in cabina ha risposto correttamente sulla propria materia, ossia Maria Callas, vincendo ben 100mila euro. Hanno sbagliato invece l'ultima risposta sia l'ex campione livornese Michele Parisi (che rispondeva sulla Divina Commedia di Dante Alighieri) sia la nuova concorrente Laura Galli (che rispondeva sulla storia del Titanic).

I migliori video del giorno

Appuntamento, dunque, a giovedì 1 dicembre per la sesta puntata del "rischiatutto".