Ieri sera è andato in onda su SkyUno il secondo live show di "X Factor 10", con 1,2 milioni di telespettatori e il 5,34% di share. Questa edizione 2016 vede la presenza di nuovi giudici: unica riconferma è Fedez, che quest'anno si confronterà con la categoria delle Under Donne. È tornata alla sua postazione arisa, dopo tre anni di assenza. Per quanto riguarda i nuovi arrivati, Alvaro Soler e Manuel Agnelli guideranno rispettivamente i Gruppi e gli Over. 

La scorsa settimana è finito fuori dalla competizione Diego Conti, uno dei concorrenti di Arisa, che guida la categoria degli Under Uomini. Questa settimana, invece, è toccato ai Les Enfants, gruppo di Alvaro.

Il secondo live show

La prima manche è stata aperta dai Les Enfants, con "Of the night", singolo del gruppo musicale britannico Bastille, pubblicato nel 2013, scelta fortemente criticata da Manuel Agnelli. Il secondo ad esibirsi è stato Loomy che si è confrontato con un altro mash up basato su "Could you be loved" di Bob Marley, "con una spruzzatina di Bach", come lo ha presentato Arisa. Poi è giunto il turno di Eva, prima concorrente per gli Over, che si è esibita in divisa militare con "Don’t wanna fight", canzone della rockband americana Alabama Shakes. Quindi è salita sul palco Gaia, concorrente di Fedez, che per lei ha scelto "Human", prima hit di Rag'N Bone Man, ricevendo tutti giudizi positivi.

È giunto poi il turno dei Daiana Lou, che si sono esibiti in una performance onirica sulle note di "Running with the Wolves" della cantante norvegese Aurora, brano che le ha valso il premio Spellemannprisen, una sorta di Grammy norvegese.

I migliori video del giorno

La prima manche si è conclusa con Silva Fortes che ha presentato una cover del duetto tra Jack White e Alicia Keys nel brano "Another way to die", colonna sonora del film "Quantum of Solace". I giudici non sono sembrati molto convinti, ritenendo che la cantante non fosse pienamente a suo agio. I meno votati della prima manche sono stati i Les Enfants.

La seconda parte si è aperta con Fem che ha cantato e ballato il brano "Latch" dei Disclosure, gruppo di musica elettronica britannico, con un featuring di Sam Smith. È certo per tutti che Fem sia un animale da palcoscenico, ma la performance ha acceso le polemiche tra il suo giudice Arisa e Manuel Agnelli, il quale ha sostenuto che il giovane non abbia nulla da dire. Il ritmo non si è perso con l’esibizione successiva dei Soul System, per i quali Alvaro ha scelto "All that She wants", singolo del gruppo pop norvegese Ace of Base, colonna sonora dell’adolescenza di Arisa. Per i giudici il pezzo non era adatto. Quindi è stata la volta di Caterina che, con l’assegnazione di questa settimana, Fedez ha voluto riportare nella comfort zone: ha cantato un brano di Norah Jones, "Don’t know why", in una caverna di palloncini che richiamavano i balli scolastici americani.

Si è esibito Andrea, al quale Manuel Agnelli ha assegnato il brano "Ballata per la mia piccola iena" degli Afterhours, gruppo di cui lo stesso giudice è fondatore e leader. Un confronto molto difficile, e il coach si è detto orgoglioso, mentre gli altri tre hanno espresso non pochi dubbi. La seconda manche si è chiusa con l’irriverente Rochelle, per il quale Fedez ha scelto "Animal" del rapper Yelawolf, con il featuring della cantautrice canadese Fefe Dobson. 

Il Tilt 

La meno votata della seconda manche è stata Caterina che si è scontrata con i Les Enfants. Il gruppo si è esibito per primo, proponendo la sua versione di "I’m on fire" di Bruce Springsteen. Caterina ha scelto "Summertime Sadness", di Lana Del Rey. Fedez ha salvato la giovane della sua categoria, così come Arisa, che ha motivato il suo voto dicendo di sentirsi affine alla cantante. Due voti anche per salvare il gruppo: uno da parte del giudice di categoria, Alvaro; l’altro da parte di Manuel Agnelli, che si è detto più curioso di sentire le proposte dei Les Enfants. Si è arrivati così al Tilt, e il pubblico da casa ha sancito l’uscita dei Les Enfants, salvando Caterina.