'Siamo devastati'. Sono queste le prime parole pronunciate da Michael Bublé e dalla moglie Luisana Lopilato attraverso i profili social della coppia. Il motivo? I due artisti hanno deciso di ufficializzare una triste notizia che parla del cancro del figlio maggiore Noah, di appena 3 anni. Secondo quanto raccontato il piccolo si trova attualmente in cura negli Stati Uniti, dove continuerà a ricevere non solo i giusti trattamenti per contrastare questo terribile nemico, ma anche l'amore della sua famiglia che si è stretta attorno a lui per poterlo aiutare a combattere il più complicato momento della sua tenera vita.

Bublé lascia il lavoro

Proprio per questo motivo il cantante e l'attrice hanno annunciato l'intenzione di abbandonare fin da subito le loro attività professionali per riuscire a vivere insieme, con la massima forza un periodo tanto delicato come questo: 'Vi chiediamo di pregare per lui e di rispettare la nostra privacy'.

Difficile per Michael e la compagna poter continuare a vivere la propria vita e il proprio lavoro come se nulla fosse; per questo numerosi fan hanno subito risposto con estremo calore alla notizia, senza nascondere il forte stato di shock che prevale dopo aver letto un triste annuncio come questo. Pare che, come spiega il sito argentino La Nacion, il cancro del piccolo Noah sia stato diagnosticato quando il bambino ha visitato i medici per un caso sospetto di parotite.

Michael Bublé: 'Amo i miei figli più di ogni altra cosa'

Il cantante canadese e la compagna argentina hanno anche un altro figlio, Elias che è nato nel gennaio 2016; Bublé ha spesso parlato di come e quanto i suoi figli abbiano cambiato la sua vita, descrivendo la paternità come uno dei suoi migliori successi nella vita: 'Amo i miei bambini più di ogni altra cosa al mondo. E' difficile essere in grado di quantificare tale livello di amore'.

I migliori video del giorno

Ora, proprio nel rispetto di quel grande amore incondizionati, i due giovani genitori (lui 41enne e lei 29enne) si troveranno ad affrontare un percorso tortuoso.