Noto a tutti è lo scompenso cardiaco che ha gravemente colpito qualche giorno fa Antonio Polese. Proprietario dell'Hotel La Sonrisa di Sant'Antonio Abate, provincia di Napoli. Le condizioni di salute dell'uomo, più conosciuto come il "Boss Delle Cerimonie" programma televisivo in onda su Real Time, hanno destato sin da subito sospetto e preoccupazione da parte di tutti i fans e non solo.

Don Antonio Polese ricoverato d'urgenza in ospedale 

Don Antonio che ha fatto divertire tutti con le sue battute, le espressioni prettamente dialettali, il marcato accento napoletano, ha rischiato grosso ed è quello che ribadisce la stessa famiglia.

Ultimamente però su internet, sono state lette notizie false su ogni versante, si pensi che addirittura alcune testate giornalistiche credevano fosse già morto. Ma dopo qualche tempo, finalmente arriva la smentita da parte delle persone a lui più care. Le sue condizioni sembrano essere lievemente migliorate, ma resta ancora ricoverato in terapia intensiva presso l'Ospedale di Castellammare di Stabia, dove l'uomo dovrà essere tenuto sotto stretto controllo per evitare ulteriori peggioramenti. 

Le parole del suo staff nutrono speranza tra i tanti fans dell'uomo

Ieri sera è prontamente intervenuto lo staff dell'Hotel La Sonrisa, il quale sulla pagina ufficiale del "Castello" (così denominato per via dell'imponente struttura dallo stile architettonico fastoso e dagli arredi baroccheggianti), di proprietà di Don Antonio Polese, ha espressamente dichiarato di aver organizzato un raduno, inteso dai più come un modo per attendere in patria il ritorno del così tanto amato Don.

I migliori video del giorno

L'evento in questione è previsto per il 6 novembre 2016, al ristorante cerimonie, ove si darà vita ad un pranzo e una degustazione. In molti sperano nell'arrivo e nella presenza speciale di Don Antonio, in quella data stabilita. Il quale intanto, in base a quello che di lui esprimono i parenti e gli affini più cari, non vede l'ora di poter tornare nella sua abitazione e tra la sua gente.