La notizia che non ti aspetti arriva in diretta televisiva in una tranquilla domenica di shopping prenatalizio e di consultazioni da parte del presidente del Consiglio incaricato: Raffaella Carrà vuole ritirarsi dalla tv. Ce lo comunica lei stessa, durante “Domenica Live”, la trasmissione di Barbara D’Urso, che l’ha chiamata a ripercorrere le tappe della sua brillante carriera. “Ho avuto tanto dalla vita – si lascia sfuggire la decana delle showgirl italiane – adesso è l'ora di lasciare il passo alle nuove generazioni". Apriti cielo; il web impazzisce e non parla d'altro: Gentiloni chi?

Le ragioni dello sfogo

Eppure qualcosa non quadra: l’annuncio della Carrà avviene durante le prove della grande trasmissione celebrativa che si appresta a condurre per festeggiare i 60 anni della tv spagnola Tve, non proprio un’attività da pensionata. Ma forse, è proprio riflettendo su questa grande popolarità in Spagna, dove è ancora considerata un mito, che possiamo capire le ragioni di quello che più che un addio alle scene, va interpretato come lo sfogo di una professionista che negli ultimi anni non è riuscita a lavorare come avrebbe voluto in Italia. A provarlo anche la smentita del suo staff, costretto a fare una parziale marcia indietro, aggiungendo che Raffaella sarebbe ben contenta di tornare sugli schermi con il giusto progetto. Certo, l’anagrafe rema contro (73 primavere), ma se accendiamo la Televisione possiamo imbatterci negli ottuagenari Maurizio Costanzo e Pippo Baudo ancora saldi al loro posto (di comando).

Le ultime delusioni in tv

Pesano sulle parole di Raffaella le pesanti delusioni vissute in tv nelle ultime stagioni: soprattutto quel “Forte Forte Forte” che doveva essere la risposta di Rai1 ai talent di Maria De Filippi e invece si è rivelato come uno dei programmi più brutti e meno visti di sempre, anche per la scelta degli autori di trasformare la gara in una commemorazione da viva della Carrà.

Un colpo durissimo per la soubrette, che è dovuta tornare con la coda tra le gambe in un programma che non sentiva suo come “The Voice of Italiy”, a farsi prendere in giro da un Emis Killa qualsiasi e ad assistere agli sproloqui di Dolcenera. Già allora era sembrata stanca, annoiata e distratta: la celebre gaffe con cui scambiò Bob Marley con Bob Dylan, dando il premio Nobel 2016 per morto, è un esempio di questa sua svagatezza che resterà negli annali della televisione.

A questo punto meglio tenersi lontano dalla ribalta, piuttosto che rovinare l’immagine di una professionista seria e rigorosa nel proprio lavoro.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Barbara D'Urso
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!