L'attore abruzzese Lino Guanciale continua a far parlare di sè ed è merito dello straordinario successo ottenuto con la serie televisiva La Porta Rossa, ma i telespettatori sono rimasti dispiaciuti dalla sua assenza nella Fiction Che Dio Ci Aiuti. Bisogna sottolineare che il pubblico femminile si è subito innamorato del talento indiscusso dell'attore, che lo distingue da molti altri colleghi: non parliamo del solito attore bello, ma colpisce anche per la sua umiltà e la passione verso il suo lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

E' arrivato il momento d'oro di lino guanciale, che non si pone limiti e cerca di confrontarsi con qualsiasi tipo di ruolo, simbolo di un attore poliedrico che non ha paura dei cambiamenti. Quali sono gli impegni più importati ed indispensabili riguardanti l'attore abruzzese Lino Guanciale, protagonista a teatro con la sua compagnia in uno spettacolo nel mese di aprile, e poi sarà al cinema?

Il momento d'oro dell'attore abruzzese che non si pone limiti

Inoltre Lino Guanciale ha dimostrato di non essere legato ad un solo personaggio, che lo ha reso noto allo spettatore: un esempio si ritrova nell'avvocato Guido Corsi, che dopo due stagioni in Che Dio Ci Aiuti sembra aver fatto il suo corso, ma le fan non sembrano essere dello stesso parere.

Lino Guanciale: «Sono un boy scout anarchico» - gioia.it
Lino Guanciale: «Sono un boy scout anarchico» - gioia.it

Inoltre si deve notare che ha saputo nel corso della sua carriera lavorativa momenti di grande comicità uniti alla drammaticità: come hanno dimostrato i ruoli contrapposti, come quello del conte e dell'avvocato Enrico Vinci, nelle fiction intitolate La Dama Velata e Non Dirlo al Mio Capo.

Uno spettacolo interessante

Una delle attrici con cui Guanciale ha lavorato in modo particolare porta il nome di Alessandra Mastronardi, diventata popolare per la partecipazione alla serie Mediaset I Cesaroni, ma è riuscita a non fare fisso è troppo ingombrante il personaggio così centrale nella sua carriera.

Pubblicità

Lino Guanciale è impegnato a teatro con uno spettacolo significativo ed innovativo, in quanto riporta un evento storico, come quello della guerra nei primi decenni del Novecento, in concomitanza con il fenomeno del capitalismo. Una novità importante si concentra sulla nuova pellicola che lo vede protagonista, girata a Napoli e diretta da Vincenzo Alfieri, regista che si confronta la sua prima opera, dopo anni di scuola di cinema: si intitola I Peggiori.

Per rimanere sempre aggiornati sulle notizie e anticipazioni del mondo della televisione, potete cliccare sul tasto in alto a destra segui e commentare.

Leggi tutto