Manca ormai poco all'annuncio dei palinsesti Rai che avverrà tra pochi giorni, ossia il 28 giugno. Negli ultimi giorni, le decisioni della TV di Stato, capitanata dal neo direttore Mario Orfeo (ex direttore del TG1), hanno fatto discutere non poco e sono arrivate polemiche da parte degli utenti sui social, ma anche da parte dei politici e delle testate giornalistiche, come, ad esempio, la chiusura de L'Arena, il programma domenicale di informazione e di intrattenimento condotto da Massimo Giletti e che teneva incollati ad ogni puntata ben 4 milioni di telespettatori doppiando la concorrenza di Domenica Live di Barbara D'Urso.

Il ritorno di Domenica In: Cristina Parodi protagonista del pomeriggio di Rai 1

L'Arena sarà sostituita da Domenica In, che tornerà ad occupare l'intera fascia pomeridiana di Rai 1. L'ultima Domenica In che durava l'intera fascia pomeridiana fu l'edizione del 2003-2004 condotta da Paolo Bonolis, che all'epoca riuscì nell'impresa di superare negli ascolti Buona Domenica di Canale 5, ma il conduttore romano rifiutò la conduzione di una seconda edizione.

Dopo quell'annata, Domenica In tornò ad essere condotta da Mara Venier, stavolta al fianco di Massimo Giletti e Paolo Limiti, ma ci fu la nascita di un nuovo spazio al suo interno, che avrebbe cambiato le sorti, ma anche il contenuto della trasmissione, ossia Domenica in...L'Arena. Dunque, Domenica In diventò un programma diviso in blocchi con diversi conduttori, ma la Domenica in...L'Arena di Giletti fu lo spazio più apprezzato dal pubblico, tanto che nel 2013 cambiò il nome in 'L'Arena' e Domenica In divenne un programma di breve durata e finì per occupare solo la seconda parte del pomeriggio televisivo di Rai 1.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Anticipazioni Tv

Nella prossima stagione, la "vecchia" Domenica In tornerà ad occupare anche la prima parte del pomeriggio domenicale di Rai 1 (non si sà se il programma durerà fino alle 16:30 o fino alle 18:45). Alla conduzione ci sarà Cristina Parodi, che lascia la conduzione de La Vita in Diretta. Niente più politica, niente più inchieste e denunce, ma solo intrattenimento e, forse, un pò di attualità. Quindi, sarà molto probabile vedere come ospiti personaggi del mondo dello spettacolo, musica, cinema e gossip.

Una sorta di Domenica Live di Barbara D'Urso, però, conoscendo la Rai e la professionalità della Parodi, di certo più misurata e meno "trash".

Come sarà strutturata la nuova edizione di Domenica In? Al momento si sa poco. Ci potrebbe essere una rubrica divulgativa con protagonista Alberto Angela, ma anche degli speciali, da trasmettere nella seconda parte della domenica pomeridiana: uno dedicato alla campionessa paralimpica Bebe Vio ed un altro sulla 60a edizione dello Zecchino D'Oro con Carlo Conti alla direzione artistica.

Lo Zecchino D'Oro, dunque, potrebbe essere inglobato proprio da Domenica In. L'ultima edizione di Domenica In è stata condotta da Pippo Baudo e Chiara Francini, con quest'ultima costretta ad abbandonare la trasmissione nel mese di febbraio perchè impegnata al teatro. Il programma, pertanto, non è stato convincente negli ascolti.

Chiude L'Arena: le opinioni dei colleghi di Giletti. Cosa farà il conduttore?

Non si sono espressi solo gli utenti sui social riguardo la chiusura de L'Arena, ma anche personaggi del mondo dello spettacolo.

Mara Venier, in passato co-conduttrice di Domenica In al fianco di Massimo Giletti, ha detto le seguenti parole: 'Caro Massimo, L’Arena è nata tanti anni fa nella nostra “Domenica In”… Mi spiace non vederla più!!!!'. Alba Parietti, ex opinionista del programma del conduttore torinese, si è espressa così: 'Tra le cose che mi dispiacciono tanto è l’addio de L’Arena di Massimo Giletti che considero un grande professionista e un caro, caro amico. Posso solo dire quanto mi dispiace.' Ma cosa farà Giletti la prossima stagione? Il presentatore sarà il volto del sabato sera di Rai 1 e dovrebbe condurre degli speciali sui grandi artisti della musica. Un esperimento già provato in passato con ottimi successi in termini di ascolti ('Partigiano Reggiano' con Zucchero e 'Viva Mogol' dedicato all'omonimo autore di canzoni).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto