Le anticipazioni spagnole della soap Una vita, si presentano molto intriganti e rivelano che dopo un periodo di apparente calma, la terribile dark lady di Acacias 38, comincerà nuovamente a tessere terribili intrighi e ad elaborare subdole strategie di vendetta contro chi, direttamente o indirettamente, ha osato sfidarla. Questa volta a farne le spese sarà il figlio adottivo della sua amica Teresa Serra. Dopo il suo matrimonio con Fernando, infatti, la giovane maestra ha adottato Tirso, un piccolo non vedente sul quale si abbatterà stavolta la sete di rivendicazione della Sotelo Ruz. La nobildonna deciderà infatti di farla pagare alla sua amica per averla ingannata, quando, inizialmente, l'aveva avvicinata per incastrarla, collaborando con l'ispettore Mauro San Emeterio.

Morte misteriosa per Tirso, il figlio di Teresa e Fernando

La maestra di Acacias 38, dopo il suo matrimonio con Fernando avvenuto in seguito al presunto suicidio di Mauro San Emeterio, il vero amore della sua vita, decide di adottare Tirso, un bambino non vedente, e di crescerlo come suo vero figlio. La vita del piccolo sarà però presto messa in pericolo dall'amica della Serra, ovvero Cayetana Sotelo Ruz. La dark lady infatti, per vendicarsi di Teresa e della sua passata complicità con l'ispettore di polizia che ha cercato [VIDEO]di mandarla al patibolo, decide di far fuori il bambino. Ancora una volta, la donna sta per macchiarsi di infanticidio ed anche stavolta, la matrona, ricorre al veleno, aggiungendolo a dell'acqua che darà da bere al ragazzino.

Il pentimento di Cayetana

Dopo aver somministrato al figlio di Teresa dell'acqua avvelenata per ucciderlo, la dark lady di Acacias 38, si pente della sua azione e cerca di porvi rimedio, soccorrendo il piccolo.

Il suo intervento giungerà tardivo ed il piccolo Tirso, muore ugualmente.Teresa, a questo punto, lotterà per far arrestare la sua ex amica. Ma la Sotelo Ruz, riuscirà a sfuggire dalle maglie della giustizia allontanandosi dal suo elegante quartiere con una provvidenziale scusa. O almeno, così sembra in un primo momento.

Teresa denuncia Cayetana: "Lei ha rubato la mia identità"

Non essendo sicura di riuscire ad assicurare Cayetana alla giustizia per l'omicidio del figlio, Teresa ruberà la pistola dell'ispettore San Emeterio e la punterà contro la stessa Cayetana, mostrando l'intenzione di ucciderla in mezzo alla strada. Mauro riuscirà a disarmarla ed a riportarla a più sani propositi. La Serra, allora, denuncerà Cayetana per furto di identità: è lei la donna che ha rubato la sua vita. Questa denuncia chiarirà finalmente che Cayetana è in realtà Anita, la figlia della domestica Fabiana, che ha vissuto la vita di un'altra donna, con tutti i suoi vantaggi economici e sociali? E ciò avrà delle conseguenze legali, [VIDEO] oltre che di declassamento e disprezzo sociale, ciò che lei più teme? E Teresa, infine, riuscirà a riconquistare la vita e l'identità che le fu rubata da bambina consegnandola, da benestante qual era, ad una esistenza di povertà e piena di difficoltà?

Ti piacciono le soap spagnole e vuoi rimanere aggiornato sulle prossime vicende di Acacias 38? Premi il tasto "Segui", in alto sopra l'articolo.