La principessa Kate Middleton, duchessa di Cambridge in attesa del terzo figlio, sarebbe questa volta intenzionata ad avere il suo parto in casa o casa maternità anziché in ospedale. Secondo i beninformati della stampa britannica, Kate si era già informata per un parto in casa quando era in attesa dei principini George e Charlotte. La principessa avrebbe però messo da parte l'idea, anche per una certa preoccupazione da parte di dottori ed entourage ufficiale, accettando di partorire in entrambe le occasioni al Saint Mary's Hospital.

Avendo constatato però che le sue gravidanze e i suoi parti sono fisiologici e privi di problemi medici, la duchessa di Cambridge appare più determinata a voler gestire il suo terzo parto nella maniera per lei più confortevole. Con il vantaggio ulteriore per la famiglia Windsor di accogliere il bambino o la bambina nella privacy della casa, che sia il proprio domicilio o una struttura gestita dalle sole ostetriche, senza schiere di paparazzi ad assediare l'ospedale e preoccupazioni per affrontare la prima apparizione pubblica del nuovo nato, dei suoi fratellini e soprattutto della neo-mamma fuori dal reparto maternità.

Kate e la tradizione Windsor: queen Elisabeth ha avuto in casa i suoi quattro principini.

Come ricorda il Dailymail, se la principessa riuscirà a ottenere il parto che desidera rinverdirà la tradizione della famiglia reale della quale è entrata a far parte: la regina Elisabetta ha avuto i suoi quattro figli a Buckingam Palace, mentre la regina Vittoria è nata proprio a Kensington Palace nel 1819. In realtà scegliere di partorire nella serenità del domicilio o della casa maternità con ostetriche di fiducia non è certamente un mero ritorno alla tradizione, quanto una scelta appropriata e all'avanguardia.

Le linee guida del Royal College of obstetricians and gynsecologists, del Collegio delle ostetriche e dei ginecologi britannico, e del Nice, il National institute of health and care excellence, raccomandano il parto in casa, poichè sicuro e con esiti di salute migliori per madre e bimbo. Non è un caso che proprio nel Regno Unito per le gravidanze fisiologiche sia un'opzione normale scegliere un parto extraospedaliero.

Maschio o femmina? La Regina si sarebbe lasciata sfuggire un indizio...

La trentacinquenne Kate è incinta di circa tre mesi, forse ancora presto per svelare il sesso del nascituro. Ma gli ultimi gossip dal Regno Unito raccontano di una presunta "gaffe" della Regina Elisabetta che avrebbe inconsciamente svelato un indizio del sesso del bambino, indossando un completo celeste all'indomani dell'annuncio ufficiale della terza attesa per William e Kate avvenuto ai primi di settembre. La duchessa di Cambridge, che così come nelle altre due attese soffre di iperemesi gravidica, con fortissime nausee mattutine, ha avuto bisogno nelle scorse settimane di riposo assoluto, tanto da perdere il primo giorno di scuola del principino George.

Tutta la famiglia, così come i sudditi del Regno, sono entusiasti della novità e non vedono l'ora di vivere questo terzo lieto evento.

Segui la nostra pagina Facebook!