Continua l’effetto domino a Hollywood. Dopo le denunce di molestie sessuali a Harvey Weinstein e James Toback – quest’ultimo accusato da 200 donne, tra cui l’attrice Julianne Moore – ora tocca a Kevin Spacey. Il protagonista di “House of Cards” è stato infatti accusato da Anthony Rapp, interprete tra le altre cose di Paul Stamets in “Star Trek: Discovery”, di averlo molestato oltre trent’anni fa: “Avevo 14 anni e lui ne aveva 24”, ha dichiarato.

Pubblicità
Pubblicità

Le accuse

Anthony Rapp ha raccontato a Buzzfeed News di essere stato invitato ad un party a casa di Kevin Spacey nel 1986. Essendo il più giovane della festa ed essendosi annoiato, avrebbe deciso di andare a guardare la tv nella camera da letto dell’attore. Dopo la mezzanotte, però, Rapp si sarebbe accorto che la festa era ormai finita e tutti gli ospiti erano andati via. Rimasto solo con il padrone di casa, avrebbe ricevuto da parte sua avances molto esplicite.

Pubblicità

Rapp ha inoltre dichiarato di non aver più parlato con Spacey in tutti questi anni e di aver condiviso la sua storia solo con alcuni familiari e amici più stretti.

Le scuse

A differenza delle altre star di Hollywood accusate di abusi sessuali, che hanno scelto il silenzio, Kevin Spacey ha invece pubblicato un post sui suoi profili social, Facebook e Twitter in cui si scusa: “Ho molto rispetto e ammirazione per Anthony Rapp come attore” ha scritto.

“Sono più che sconvolto a sentire questa storia”. L’attore ha cercato di giustificarsi dicendo che è successo più di trent’anni fa e di non ricordare l’accaduto. Ciò nonostante ha dichiarato: “Se mi sono comportato come lui ha descritto, gli devo le mie più sincere scuse per quello che sarebbe stato un comportamento inappropriato dovuto all’alcool. Mi dispiace per i sentimenti che dice di aver provato in tutti questi anni”.

Il coming out

Ma non si è fermato qui. Da anni, infatti, i media speculano su una sua presunta omosessualità. Questo episodio è servito all’attore premio Oscar anche per fare finalmente luce sul suo orientamento sessuale: “Questa storia mi incoraggia ad affrontare altri aspetti della mia vita. So che si dicono storie su di me e alcune sono alimentate dal fatto che sono molto protettivo riguardo la mia privacy”.

Pubblicità

Spacey continua: “Chi mi è vicino lo sa, nella mia vita ho avuto relazioni sia con donne che con uomini. Ho amato e avuto incontri romantici con uomini per tutta la vita, e ora scelgo di vivere da uomo gay. Voglio affrontarlo con onestà e apertamente, e questo inizia con l’analizzare il mio comportamento”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto