Quarto Grado, programma condotto da Gianluigi Nuzzi, affronta da sempre temi delicati ed importanti con una sensibilità particolare, con in studio ospiti illustri ed esperti del settore. Nella puntata del 6 ottobre verranno forniti aggiornamenti in merito a due casi che hanno sconvolto l'opinione pubblica, il primo dei quali è quello del piccolo Loris Stival. La Corte ha rigettato le richieste della difesa di Veronica Panarello di una perizia psichiatrica sulla stessa e di un confronto con Andrea Stival, il suocero. Quest'ultimo, infatti, fu accusato dalla Panarello di aver ucciso Loris. I giudici non hanno creduto alla versione della donna che ha dichiarato di aver avuto una relazione con il suocero.

Il rapporto sarebbe stato scoperto dal piccolo e dunque, a detta della Panarello, sarebbe stato quello il movente del delitto. L'accusa è fermamente convinta che ad uccidere il piccolo sia stata proprio la madre, Veronica, con delle fascette di plastica per elettricisti. Tuttavia, non tutto è perduto per la difesa di Veronica che potrà sferrare il contrattacco nella prossima udienza, fissate per il 28 novembre. Nella puntata di Quarto Grado si affronterà poi il delicato tema dl femminicidio con la morte di noemi durini, la ragazza di Specchia scomparsa lo scorso 3 settembre e ritrovata morta dieci giorni dopo.

Noemi Durini: nuovi aggiornamenti sul caso a Quarto Grado

La sedicenne salentina Noemi Durini è stata brutalmente assassinata ma Quarto Grado ha esposto il caso della ragazza con molta delicatezza.

Il fidanzato di Noemi ha confessato di averla uccisa ed è attualmente rinchiuso nel carcere di Quartucciu (Cagliari). Gianluigi Nuzzi, coadiuvato dagli ospiti in studio, delucida il suo pubblico sul caso, fornendo ulteriori aggiornamenti sulla vicenda. Si profila l'ipotesi che il ragazzo non abbia potuto agire da solo, ma sia stato aiutato da un complice.

Per il giovane, sottoposto in passato a trattamenti sanitari obbligatori, è stata richiesta la possibilità di effettuare una perizia psichiatrica: si vuole valutare, infatti, la sua capacità di intendere e di volere al momento del fatto. Presenti in studio, tra gli altri, Alessandro Meluzzi, Carmelo Abbate, Massimo Picozzi e la redazione tutta al femminile che segue anche i social per i commenti da casa.

I telespettatori possono infatti intervenire attraverso il centralone e Il profilo Facebook ufficiale del programma.

Segui la nostra pagina Facebook!