Siamo ormai prossimi alla quarta puntata del Festival di Sanremo 2018, che andrà in onda stasera dalle 20:45 su Rai Uno. Come ogni anno, però, non mancano problemi e qualche polemica legata alla manifestazione e ai suoi protagonisti. Innanzitutto è arrivata un'accusa di plagio [VIDEO] nei confronti di Fabrizio Moro ed Ermal Meta, in gara con la canzone "Non mi avete fatto niente", molto amata dal pubblico. In sintesi, si sospettava che il brano non fosse originale, e che si basasse su un testo presentato qualche anno fa nella sezione "Giovani".

In seguito a questa vicenda, il duo non ha potuto prendere parte alla seconda serata, salvo essere poi riammesso ufficialmente nella giornata di giovedì, poiché le accuse sono risultate infondate.

Nel frattempo, si è verificato un altro imprevisto che ha riguardato il sistema di sicurezza del Festival: durante la prima serata, uno sconosciuto è riuscito ad eludere i controlli e a salire addirittura sul palco dell'Ariston. In seguito a quanto accaduto, la sicurezza è stata ulteriormente aumentata, e la cantante Noemi è incappata in uno spiacevole episodio [VIDEO]che le è costato anche una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale. Vediamo, nel dettaglio, cos'è accaduto.

La sicurezza al Festival di Sanremo

Durante la settimana dedicata al Festival, di solito Sanremo è blindata, soprattutto il perimetro che attraversa il teatro Ariston, dove si tiene la kermesse canora. Dopo l'irruzione in diretta di un personaggio non ben identificato, i controlli all'ingresso sono stati ulteriormente rafforzati e, di conseguenza, chiunque, anche gli artisti in gara e gli addetti ai lavori, devono sottoporsi ai controlli degli agenti, passare sotto i metal detector e mostrare i relativi pass.

Le regole sono rigidissime: nessuno può utilizzare altri ingressi e, soprattutto, senza il pass si viene rimandati indietro. Nonostante ciò, la cantante Noemi è incappata in un battibecco con un agente, sfociato alla fine in una denuncia ai danni dell'artista.

La vicenda di Noemi

Noemi, in gara quest'anno con "Non smettere mai di cercarmi", ha avuto qualche problema nel superare i controlli. Ha dimenticato il pass di accesso e, di conseguenza, ha provato ad entrare da una porta che, in realtà, era di un'uscita del teatro. Dopo essere stata fermata da un addetto alla sicurezza, tra i due è sorta una discussione, con l'agente che avrebbe chiesto all'artista di recarsi all'ingresso principale, obbligando di fatto la cantante a fare un giro più lungo. Piuttosto innervosita dall'accaduto, Noemi si è allontanata ma, facendolo, avrebbe pronunciato ad alta voce un'espressione "poco carina" nei confronti del poliziotto. Questi, dopo aver sentito l'esclamazione, ha innanzitutto cercato dei testimoni e, dopo aver identificato l'interprete romana, ha fatto scattare una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

Come se non bastasse, la giornata è proseguita ancora peggio per Noemi che, a causa di un abito considerato troppo "osé", sfoggiato durante la sua esibizione dell'8 febbraio, ha fatto scalpore accendendo il dibattito sui social.