Manca ormai pochissimo alla novantesima edizione degli Academy Awards, il premo cinematografico più importante ed illustre in tutto il mondo. Nella notte tra domenica 4 marzo e lunedì 5 marzo 2018, si terrà l'attesissima assegnazione delle statuette d'oro al Dolby Theatre di Los Angeles. A condurre lo show, sarà il noto ed apprezzato presentatore di uno dei più amati late night show di tutti gli Stati Uniti d'America, Jimmy Kimmel. Riuscirà il conduttore ad essere all'altezza della serata?

Un'annata particolare quella del 2018

Nella notte tra domenica 4 e lunedì 5 marzo 2018 [VIDEO], milioni di telespettatori in tutto il mondo combatteranno il sonno e resteranno attaccati ai loro teleschermi per assistere in diretta all'evento dell'anno.

Gli Oscar, inutile negarlo, rappresentano una serata inimitabile, in cui le star più famose del globo dovranno sfoggiare abiti di lusso e capigliature mozzafiato, che potrebbero restare nell'immaginario comune. Il 2018 non è di certo un anno come gli altri: in questi ultimi tempi, le battaglie da combattere hanno acquistato un peso piuttosto concreto per la popolazione mondiale. Basti pensare alle innumerevoli campagne contro gli abusi e le molestie sessuali ai danni di donne e non solo, contro qualsiasi forma di discriminazione e a favore dell'uguaglianza dal punto di vista sociale e lavorativo tra uomini e donne. Sarà un'edizione da non perdere assolutamente.

Chi riuscirà a portare a casa la statuetta?

In questa novantesima edizione degli Academy Awards, di capolavori ce ne sono davvero tanti e le previsioni sembrano essere sempre estremamente relative.

L'esito delle premiazioni potrebbe lasciare tutti a bocca aperta, perché i film appaiono effettivamente tutti come dei papabili trionfatori. Tra i candidati della categoria "miglior regia", il favorito in assoluto è Guillermo Del Toro, che potrebbe contribuire ancora a mantenere alto il profilo del Messico, paese piuttosto attivo nelle ultime edizioni degli Oscars. Nella sezione miglior attore protagonista, sembrerebbe che la performance attoriale di Gary Oldman ne "L'ora più buia" sia stata la più apprezzata. Oltretutto, l'attore britannico ancora non è riuscito a guadagnarsi una statuetta: questa potrebbe essere l'occasione giusta! Tra i lungometraggi, il più quotato parrebbe essere "La forma dell'acqua" di Del Toro, anche se "Tre manifesti a Ebbing, Missouri" e "Chiamami col tuo nome" potrebbero sbaragliare la concorrenza. Nella categoria "migliore attrice protagonista", Saoirse Ronan sembrerebbe all'altezza della sfida con Frances McDormand ma, anche in questo caso, lo scontro è del tutto aperto. Noi speriamo che a trionfare sia il capolavoro indiscusso di Luca Guadagnino "Chiamami Col Tuo Nome".

Restate sempre aggiornati sulle novità di tv e gossip.