Si era rivolta ad uno psicoterapeuta per provare ad allontanare i fantasmi di un triste passato. Sara ha raccontato a Le Iene di aver subito abusi sessuali dal padre da quando aveva sette anni. Una triste vicenda che ha avuto importanti ripercussioni sulla donna negli anni successivi. 'Pensavo di non meritare mio marito e tutto quello di bello che avevo’. Da qui la decisione di rivolgersi ad un professionista per cercare di superare i disagi creati da anni di molestie subite dal genitore. Sara ha spiegato a Nina Palmieri [VIDEO] di aver iniziato un percorso con un medico specializzato in psicoterapia. Al termine del primo lungo incontro il professionista è riuscito a conquistare la fiducia della donna.

‘Ho pianto e mi ha detto di abbracciarlo e che da quel momento era l’unica persona con la quale si poteva confidare’. Nel successivo faccia a faccia i discorsi sono diventati sempre più intimi. ‘Gli ho spiegato che l’uomo più importante della mia vita era mio figlio e mi ha detto di raccontargli le emozione che ho provato quando l’ho allattato per la prima volta’. Sara ha aggiunto che mentre le rivolgeva le domande ha avvicinato un dito alla bocca. ‘Mi ha detto ti devi rilassare e devi succhiare il pollice. Questa richiesta mi è sembrata un po’ strana ma l’ho assecondato perché volevo capire dove volesse arrivare e perché speravo che questa cosa potesse funzionare’.

Dal pollice in bocca al massaggio osé

Prima di chiudere la seduta lo psicoterapeuta ha invitato la donna ad accomodarsi sul lettino per un massaggio rilassante.

‘Mi ha detto di togliermi maglietta e reggiseno perché doveva usare olio ma ad un certo punto mi sono lamentato a causa della ferita del cesareo. Dopo mi ha fatto togliere anche i pantaloni, mi ha fatto piegare le gambe e mi ha tirato verso di lui’. Il professionista ha invitato Sara a rilassarsi ed a tenere gli occhi chiusi. ‘Ad un certo punto ho sentito il suo pene, ma lui mi ha detto che non stavano facendo sesso e che mi stava soltanto immettendo energia’. Il professionista ha continuato ad insistere affermando che si trattava di terapia. ‘Quando sono tornata a casa mi sono sentita sporca. Mi spiace perché mi sono fidata di una persona sbagliata visto che ha utilizzato i miei problemi contro di me’. L’uomo ha chiesto un terzo incontro ma la donna è tornata nell’ambulatorio del medico soltanto dopo essersi rivolta a Le Iene. Il nuovo incontro [VIDEO] è stato documentato dalle telecamere ed anche in questa circostanza il professionista ha tentato di avere un nuovo rapporto intimo con Sara dopo aver spento la luce.

‘Pensavo che oggi valorizzavi quello che c’eravamo donati l’altra volta’.

Le Iene in soccorso della donna

Lo psicoterapeuta ha spiegato che c’erano anche delle teorie che avvaloravano quello che stava facendo. L’epilogo questa volta è diverso con il professionista che accusa la paziente di aver mostrato la sua debolezza andando via. ‘Mi ha detto che era l’ennesimo fallimento della mia vita’. A questo punta Nina Palmieri si è presentata dallo psicoterapeuta fingendosi inizialmente una cliente prima di rivelare che lavorava per Le Iene. Da qui è nata una discussione con l’uomo che ha ribattuto che le accuse rivolte erano infondate ed ha chiesto di mandare in onda il filmato integrale. ‘E’ entrata nel mio studio spacciandosi per paziente’. L’inviata del programma di Italia 1 ha perso la pazienza ed ha risposto per le rime all’uomo e chiudendo il servizio un perentorio ‘vaffa'.