“Ho subito pressioni per non parlare da parte di molte persone delle sua famiglia e da alcune amiche in comune”. Nicola Panico ha rotto gli indugi e, attraverso un video diffuso su Witty Tv, ha ammesso di essere stato lui a contattare la redazione per far chiarezza sul percorso di Sara Affi Fella a Uomini e donne. Inoltre il calciatore si è presentato negli studi del people show e si è scusato pubblicamente con Luigi Mastrangelo e Lorenzo Riccardi. “E’ giusto che difenda la mia vita, perché io per otto mesi sono stato un fantasma. Mi sono fidato di una persona che credevo fosse diversa” - ha riferito il napoletano nella lunga intervista.

Il trentacinquenne ha spiegato che l’ex fidanzata le diceva che era tutto finto e che la redazione le indicava quello che doveva fare. “Lei diceva che era un’attrice e che tutti sapevano che non era interessata a nessuno”.

Panico ha affermato che nove giorni fa ha scambiato l’ultimo bacio con Sara. “Poi sono venuto a sapere che era fidanzata già da un mese con questo ragazzo e per avere conferma l’ho anche contattato. Tutto mi sembrava strano perché lei mi parlava di matrimonio ed ho iniziato a sospettare che mi avesse tradito anche a Uomini e Donne”.

'Per otto mesi sono stato un fantasma'

Senza fare giri di parole il napoletano ha affermato di essere stato rovinato dalla Affi Fella e dalla sua famiglia.

“Nessuno si è preoccupato di me”. Panico ha aggiunto che in più di una circostanza l’ex fidanzata gli ha detto che si sarebbero sposati grazie ai soldi che guadagnava attraverso i follower. “Mi ha detto che il primo figlio l’avremmo chiamato come mio padre e le ho creduto perché non pensavo mentisse su una cosa del genere. Non ho mai preso un euro e lei ha fatto contratti da 30 mila euro”.

Il trentacinquenne ha precisato che prima che Sara salisse sul trono di Uomini e Donne c'era stato un litigio. “Non gli avevo detto che ero andato in un locale, ma non ci siamo lasciati”. Il calciatore ha riferito che i primi screzi con la Affi Fella sono nati dopo il bacio a Lorenzo Riccardi. “Mi disse che l’aveva dovuto baciare per forza.

L’ho lasciata per tre giorni ed ho ricevuto telefonate da tutta la famiglia”.

La lite dopo il bacio a Lorenzo

Panico ha spiegato che Sara gli aveva promesso che avrebbe lasciato il trono. “Non l’ha mai fatto. Lei mi tranquillizzava, dormivamo assieme e mi diceva che lo stava facendo per la famiglia”. Nicola ha spiegato di aver sofferto in occasione della scelta. “Mi disse che sceglieva Luigi perché Lorenzo l’aveva umiliata in puntata e che l’avrebbe lasciato il tempo di fare copertine”. Panico ha rivelato di aver perso le staffe in occasione dell’esterna realizzata a Venafro dopo la scelta.

“Sono andati in giro con l’auto che gli avevo regalato pochi giorni prima. Ora me la sono ripresa”. Il trentacinquenne ha chiuso il lungo sfogo affermando che Sara le ha preferito un calciatore di serie A (Vittorio Parigini del Torino) perché poteva farle regali costosi. “Io sono un giocatore modesto, gioco nei dilettanti. Mi ha accantonato e sono stato usato per arrivare al suo scopo”.

'Sono stato minacciato di morte'

Panico ha affermato di essere stato minacciato di morte. “Per non farmi dire nulla è stato anche detto che stava arrivando l’ambulanza a casa di Sara”. Successivamente il napoletano si è presentato negli studi di Uomini e Donne ed ha chiesto scusa a Maria De Filippi, Lorenzo Riccardi e Luigi Mastrangelo.

"L'ho fatto per amore".

Segui la pagina Uomini e Donne
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Maria De Filippi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!