Valerio Merola è stato indubbiamente uno dei protagonisti di questa prima parte della terza edizione del Grande Fratello Vip 3, in onda su Canale 5 e condotto da Ilary Blasi e Alfonso Signorini. Il noto conduttore è uscito dalla casa del GF nel corso della terza puntata perdendo al televoto contro Jane Alexander, Elia Fongaro e Ivan Cattaneo. In questa sua esperienza ha mostrato la sua vera natura di uomo pacato, educato e sensibile ma ha anche avuto accese litigate con Maurizio Battista ed Enrico Silvestrin.

Pubblicità
Pubblicità

L'intervista

Ciao Valerio, raccontaci un po' di te, che tipo di persona sei nella vita quotidiana?

"Buongiorno Marco, nella vita quotidiana l'aspetto predominante sono gli spostamenti! Amo più di ogni altra cosa il mio lavoro ma per sua stessa natura non è un lavoro stanziale. Quando partecipo a programmi televisivi come opinionista gli studi sono o a Roma o a Milano, quindi frecce ed aerei sono abituali; quando presento le serate del mio talent show Bravissima giro tutta Italia nei luoghi di villeggiatura.

In questo periodo che sto vivendo la bellissima esperienza del GFVIP sono ogni settimana negli studi di Cinecittà per le puntate serali. Insomma, considerando anche il fatto che vivo all'estero da molti anni, puoi capire che la mia vera casa sono aerei, treni ed hotel!".

Perché hai deciso di entrare nel mondo dello spettacolo?

"Non appartengo ad una famiglia di artisti, la mia era una famiglia borghese tradizionale, i miei sognavano per me la carriera diplomatica e non a caso all'Università il mio babbo mi indicò Scienze Politiche con indirizzo politico internazionale; seppur essendo soddisfatto di aver studiato ed essermi laureato non ho intrapreso la carriera sognata dai miei genitori.

Pubblicità

Ho sempre avuto dentro il "sacro fuoco" dello spettacolo: ho studiato dalle Suore fino al liceo classico e quando c'erano le recite annuali tutti recitavano meno che me, io presentavo la recita. Quindi posso dire di non aver deciso io di entrare nel mondo dello spettacolo, era scritto nel mio Dna".

Perché quest'anno hai deciso di entrare nella casa del Grande Fratello Vip?

"Volevo fare i due reality più importanti della Tv e ci sono riuscito. L'esperienza come naufrago dell'Isola dei Famosi era stata molto dura ma anche unica e incredibile, è proprio vero che si rimane naufraghi tutta la vita.

Mi mancava il GF e quando tre anni fa hanno creato l'edizione VIP ho cominciato a pensarci: quest'anno mi è arrivata la proposta e sono stato felicissimo di entrare nella casa più spiata d'Italia. Ciò che mi ha spinto ad entrare è stato il desiderio di farmi conoscere meglio dal pubblico per la mia vera natura di uomo pacato, educato, generoso e sensibile. A volte i pregiudizi appannano come realmente si è dentro, specie nel mio caso, dove il fatto di aver avuto per tanti anni l'immagine di seduttore ha spesso indirizzato l'attenzione su di me più per il Gossip che per il resto.

Pubblicità

Dopo il GFVIP molti mi hanno riscoperto per quello che sono".

Sei uscito alla terza puntata, hai qualche rammarico? Chi pensi che vinca?

"Avrei amato rimanere altre due puntate sono sincero, pur non avendo aspirazione di vincere o arrivare fino alla fine perché ho sempre pensato al mio GF come un'esperienza nuova, un viaggio dentro me stesso anche psicologicamente in una bolla senza tempo come la casa. Il televoto del pubblico è stato influenzato dagli attacchi che ho ricevuto alle spalle da Battista e Silvestrin: ho scoperto dai filmati mandati in onda durante la puntata del lunedì che ero stato oggetto di attacchi verbali violenti e accuse ingiustificate che mi hanno lasciato senza parole, un vero odio sociale.

Pubblicità

La mia reazione elegante e composta ai due odiatori è stata molto apprezzata dal pubblico, anche da chi mi aveva votato, e ciò mi ha restituito una ventata di consensi. Ciò mi ha portato interviste positive in tantissime trasmissioni ed io ho avuto la mia giusta rivalsa. Il risultato ottenuto dagli odiatori non è stato mettere in cattiva luce me ma escludere entrambi dal gioco: Battista si è addirittura ritirato e Silvestrin eliminato dal pubblico la settimana successiva alla mia uscita. Il pronostico sul vincitore è ancora difficile ma vedo tra i favoriti Walter Nudo, Francesco Monte e Le Donatella".

Che progetti hai per il tuo futuro?

"Dopo l'esperienza del GFVIP sto vivendo una seconda giovinezza artistica, ho molte proposte e richieste che mi lusingano. Nel 2019 proporrò un format televisivo che ha fatto epoca negli anni '90, rivisitato per i tempi attuali e poi intendo continuare il mio storico talent Bravissima di cui sto organizzando la finale nazionale 2018. Infine sto iniziando i provini per il cast del mio grande spettacolo estivo 2019: Valerio Merola Show, un varietà fatto di musica, ballo, giochi e ospiti provenienti anche dal GFVIP. Avrò molti artisti sul palco quindi sarò il "ringmaster" di un immaginario music hall creato per divertire e coinvolgere il pubblico".

Leggi tutto