Con l'arrivo di Meghan Markle nella famiglia reale, qualcosa sembra aver iniziato a scricchiolare tra le mura di Kensington Palace. A sette mesi esatti dalle nozze reali tra il secondogenito di Lady Diana, il principe Harry, e la bella americana, molte cose sono cambiate. Se all'inizio Meghan Markle sembrava essere stata accolta con gentilezza, gli ultimi rumors di palazzo sembrerebbero descrivere una situazione completamente diversa, fatta di litigi, urla, ripicche ed esili. Tutti contro? Certamente no.

La difesa da parte di Tom Parker Bowles

Secondo le ultime indiscrezioni che sporadicamente fuoriescono da corte e vengono captate dai royal watchers più assidui, parrebbe che sin dal principio, i sorrisi rivolti a Meghan non fossero altro che di facciata. Soprattutto quelli all'interno del Palazzo. Lo scontento sul fatto che Harry avesse scelto una donna d'oltreoceano, birazziale e già divorziata si sarebbe infiltrato all'interno della residenza della Regina, anche se sarebbe rimasto per lo più confinato tra gli ambienti della nobiltà e dell'alta borghesia, non essendo potenzialmente accettabile dai sudditi un "coming out" di questo genere.

Ai sudditi, invece, Meghan Markle sarebbe piaciuta subito e, addirittura, più di Kate Middleton. Una Meghan più effortless, più disinvolta e indipendente, più libera nel vestire e più vicina al "sentimento" del popolo. Cosa che avrebbe fatto insospettire sia i registi di corte, sia una permalosa Kate Middleton che, secondo alcuni rumors, si sarebbe sentita "scalzare" dal cuore dei britannici.

A confermare questo punto di vista arriva adesso la testimonianza di Tom Parker Bowles, oggi 44 anni, figlio di Camilla e del suo primo marito Andrew Parker Bowles.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Il giovanotto pare non essersi sentito mai accolto davvero all'interno della monarchia. Così, con 44 anni di ritardo, si sarebbe preso la sua rivincita con la stoccata contro il "circolo ristretto" della nobiltà di Kensington Palace, in difesa di Meghan.

Durante la trasmissione Good Morning Britain, il figlio dell'attuale moglie del principe Carlo, riferendosi a lui e a Meghan, ha dichiarato: "Noi siamo bambini comuni" sottolineando il fatto di non possedere un pedigree di sangue blu. Una "pecca" che li avrebbe portati ad essere automaticamente esclusi dal mondo che conta, dalla corte della Regina.

La guerra tra Meghan Markle e Kate Middleton

Tom Parker Bowles non ha dubbi. È quanto si evince dal prosieguo dell'intervista avvenuta durante la trasmissione televisiva. E, dovendo spezzare una lancia, l'uomo lo fa in favore della duchessa di Sussex. "Meghan è meravigliosa" ha dichiarato ai microfoni di Good Morning Britain, e soprattutto ha ribadito che, secondo lui, la bella americana "deve continuare a fare quello che sta facendo".

Questo, in risposta a chi la descriverebbe come "esigente, prepotente e molto difficile da accontentare".

Un altro punto di vista, dunque, è possibile. A ben guardare, pare che la popolarità di Meghan Markle sia cresciuta esponenzialmente dal suo royal wedding con il principe Harry in poi. Cosa che non avrebbe fatto troppo piacere alla corte, schierata con la famiglia del primogenito ed erede al trono, il principe William.

Kate Middleton, inoltre, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe stata molto infastidita dalla crescente popolarità della cognata, al punto da arrabbiarsi molto con lei e addirittura con Harry, il quale avrebbe poi bisticciato con il fratello William. Così, con un presunto beneplacito della corte, la voce del brutto carattere di Meghan sarebbe stata costruita ad arte per essere data in pasto alla stampa.

Questo, in modo da bilanciare gli equilibri a favore di Kate e riportare Meghan al suo posto, quello che le spetta secondo la corte: "Semplicemente, seconda".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto