Ieri, martedì 12 febbraio, è andato in onda il film dedicato alla vita della meravigliosa Mia Martini, intitolato "Io sono Mia". Un commovente e fedele viaggio nei ricordi della cantante scomparsa nel 1995. Il film ha dominato la serata e l'interpretazione di Serena Rossi è stata impeccabile. Proprio per questo è voluta intervenire in merito Loredana Bertè, sorella di Mia. La cantante ha detto: "Un colpo al cuore vedere Serena nelle vesti di Mia".

Loredana Bertè commenta così

Il film "Io sono Mia" ha commosso un po' tutti.

Pubblicità

La trama e l'interpretazione di Serena Rossi sono state davvero fedeli e ineccepibili. Le scene sono state così intense al punto che la sorella Loredana Bertè è voluta intervenire in merito. La cantante ha detto di essere rimasta estremamente colpita dal modo in cui è stata riproposta la vita della sua amata sorella Domenica Bertè. Serena Rossi è stata in grado di tirare fuori cose della piccola "Mimi" che pochissimi potevano conoscere. La Bertè ha detto: "Mimi sarebbe molto fiera di questo film e io lo sono ancora di più". Insomma, una rappresentazione che è rimasta nel cuore delle persone che volevano bene a Mia Martini.

Il difficile passato di Mia Martini

Domenica Bertè, in arte Mia Martini, non ha mai avuto una vita molto facile. I suoi problemi sono iniziati da quando era poco più di una bambina. A soli 10 anni ha dovuto affrontare grossi problemi familiari. I genitori si stavano separando e suo padre era molto violento e la intimoriva in continuazione. A poco più di 20 anni, però, Domenica Bertè ha vissuto un cambiamento sostanziale nella sua vita. La ragazza, fragile e insicura, si è trasformata in una donna famosa e amata.

Pubblicità

L'incontro con le persone giuste, infatti, le ha dato la possibilità di emergere nel mondo della musica. A soli 23 anni, infatti, ha iniziato a diventare conosciuta dappertutto e ha cambiato il suo nome in Mia Martini. Dopo poco, però, non sono mancati i problemi. Un impresario le propose un contratto di esclusiva a vita che lei rifiutò e da lì è stata la fine.

La storia sulla sfortuna

Pestare i piedi alla persona sbagliata le è costato molto. In giro, infatti, ha cominciato a diffondersi la notizia che portasse sfortuna.

Per questo motivo è piombata in un periodo davvero complicato e difficile. Tutto è nato nel momento in cui un pullman sul quale si trovava fece un incidente e persero la vita due persone. Da quel momento in poi, al nome di Mia Martini [VIDEO]fu accostata la sfortuna.

Il suo successo ha iniziato a perdere colpi fino a che non si è ammalata ed è morta in solitudine accucciata nel suo letto. La versione diffusa è stata di arresto cardiaco per uso di cocaina. La sua famiglia non ci ha mai creduto molto.

Pubblicità