Finalmente abbiamo una data ufficiale di uscita per la seconda ed attesissima seconda stagione della Serie TV Pose: il 30 ottobre 2019, solo su Netflix. Proprio in questi giorni è stata poi annunciata la quarta stagione di Stranger Things [VIDEO], anch'essa esclusiva Netflix.

La serie Pose è stata ideata da Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals. I primi due sono conosciuti sopratutto per essere creatori dell'iconica serie Glee e i vari American Horror Story. E da questi nomi non poteva ovviamente che uscire un nuovo capolavoro.

La prima stagione di Pose è stata infatti un successo mondiale, non solo perché ha portato sullo schermo una realtà a pochi conosciuta: quella dei ball e della comunità LGBTQ negli anni 80', ma anche perché lo ha fatto con una delicatezza e uno stile veramente encomiabile e godibile.

Nonostante infatti non manchino le scene forti e che hanno l'obbiettivo di disturbare lo spettatore, queste ultime vengono intervallate a scene di gioia e spensieratezza. Ci mostrano infatti come in quegli anni, le comunità dei ball erano uno dei pochi luoghi sicuri e dove potersi sentire a casa per la comunità LGBTQ.

Pose e l'accento sulla diversità di genere

Le tre attrici protagoniste della serie sono tutte transgender MTF (da uomo a donna), anche nella vita reale. Questo ha permesso alla serie di dare un quadro veritiero sulle situazioni, non facili, che all'epoca queste persone dovevano affrontare. Ed anche in questa seconda stagione Blanca, Elektra ed Angel saranno le figure principali della serie.

Qualche novità riguardo la nuova stagione

Secondo le parole di Ryan Murphy in questa stagione ci si concentrerà di più sul problema dell'AIDS, accarezzato già durante la prima. Il periodo in cui si svolgerà questa seconda stagione è infatti proprio negli anni durante i quali è esplosa tale epidemia: la fine degli anni '80.

Lo stesso periodo coincide anche con l'incredibile successo di una stella, al tempo, nascente: Madonna. Proprio in quegli anni infatti usciva sul mercato la sua hit di successo: Vogue. Ryan Murphy ha espresso la sua speranza di un possibile coinvolgimento della cantante all'interno della serie.

Ci salutano due personaggi della prima stagione

In particolare: Evan Peters (Stan Bowers nella serie) e Kate Mara (Patty Bowes). I motivi sono stati nascosti fino a poco tempo fa, quando finalmente Steve Canals, uno dei produttori, ha deciso di fare chiarezza. Nella prima stagione il personaggio di Stan era stato funzionale per la crescita e l'esperienza del personaggio di Angel. Volevano infatti mostrare l'approccio tra una prostituta transgender di colore e un uomo bianco, cis-gender di ceto medio-alto e le conseguenze di tale rapporto su entrambi i personaggi. In questa nuova stagione però Angel è ormai una ragazza più indipendente che ha trovato un lavoro stabile come modella. Per questi motivi l'ipotesi di un ritorno di fiamma tra i due non sembrava particolarmente azzeccata ormai per il suo personaggio.

Il 30 ottobre ormai è alle porte, abbiamo poi tutte le informazioni che ci servono per crearci delle altissime aspettative e sperare che questa seconda stagione sia all'altezza della prima.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!