L'hair-stylist Kikò Nalli è stato vittima di un bruttissimo episodio di violenza, una vera e propria aggressione a Roma. L'ex concorrente del Grande Fratello ha deciso di realizzare alcune Instagram Stories dopo l'accaduto per spiegare nei dettagli la dinamica dei fatti. A quanto pare, mentre si trovava per strada intento a scattare alcune foto con delle fan, nel momento in cui queste ultime si sono allontanate, è stato raggiunto e assalito da un gruppo di teppisti in scooter.

Visibilmente provato e spaventato, il fidanzato di Ambra Lombardo ha detto: "Mi hanno spaccato in testa qualcosa, forse una catena o un sasso".

Il racconto di Kikò è stato indubbiamente forte. Il 49enne romano, infatti, ha deciso di non rimanere affatto in silenzio, denunciando quest'episodio di violenza sia alla polizia che sui social network.

Kikò Nalli racconta su Instagram la dinamica dell'aggressione

Essere dei personaggi popolari, purtroppo, spesso può implicare il ritrovarsi coinvolti in situazioni a dir poco spiacevoli. Kikò Nalli è stato aggredito a Roma, in pieno centro, sotto gli occhi di alcuni passanti. L'uomo su Instagram ha rivelato che dei balordi l'hanno avvicinato in scooter mentre era da solo e, cogliendolo di sorpresa, l'avrebbero colpito violentemente alla testa.

A causa del colpo subito e della rapidità con cui si è consumata l'aggressione, l'hair-stylist non è riuscito a rendersi subito conto di ciò che gli era successo.

Proprio per questo motivo, ritrovandosi spiazzato, non è riuscito a reagire in tempo. Ad ogni modo, subito dopo è riuscito ad andare in ospedale per sottoporsi a degli accertamenti.

Trauma cranico per l'hair stylist

Kikò Nalli, dopo essersi sottoposto ad una Tac, ha appreso di aver riportato un trauma cranico ed alcune escoriazioni.

Per fortuna, dunque, nulla di grave. L'ex gieffino, ironizzando su Instagram, ha detto di avere "veramente la testa dura". Subito dopo ha ribadito di aver avuto tanta paura soprattutto perché il colpo subito è stato davvero forte.

Al momento il compagno di Ambra Lombardo non è in grado di identificare i malintenzionati che l'hanno assalito e non riesce nemmeno a spiegarsi perché l'abbiano fatto.

Un dettaglio però non gli è sfuggito: durante l'aggressione sono volati insulti contro di lui e Barbara d'Urso.

Infine Kikò ha voluto ringraziare tutti coloro che gli hanno scritto per sincerarsi delle sue condizioni, ai quali ha detto di non preoccuparsi perché fondamentalmente sta bene. Nelle battute conclusive del suo intervento social, ha esortato i teppisti a palesarsi per assumersi le proprie responsabilità e chiedergli scusa.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!