Nella nuova puntata di oggi 6 novembre di Vieni da me, è stata ospitata Natalia Titova, ballerina professionista ed ex insegnante di ballo latino americano a Ballando con le stelle. La donna ha ripercorso le tappe della sua vita, a partire dalla sua infanzia in Russia, dagli esordi in Italia come ballerina, fino alla relazione con Simone Di Pasquale e alla sua attuale storia d'amore con Massimiliano Rosolino.

Una storia quella di Natalia, che ha incuriosito tanti telespettatori che desiderano sapere qualcosa sia del suo privato che della sua carriera fatta da tanti sacrifici.

Natalia Titova parla della Russia e del suo arrivo in Italia

L'intervista di Caterina Balivo a Vieni da me, è cominciata con l'infanzia in Russia di Natalia Titova. "Avevo 4-5 anni e la Russia stava vivendo un periodo difficile. Cambiano le città, le persone...

Mi manca la mentalità russa, quegli zombie che vivono per un'idea da realizzare assolutamente: vivere per le idee su qualcosa che ci sarà" ha dichiarato la Titova. Poi, la donna ha parlato della sua relazione con Simone Di Pasquale: "Io ballavo in Russia ed ero felice. Una volta mi vide un'insegnante inglese e mi disse che dovevo andare in Italia per ballare insieme ad un ballerino italiano, Simone.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Grazie a lui sono arrivata in Italia, lui mi aspettava in aeroporto e il primo giorno è stato tragico perché non riuscivamo a parlare, comunicavamo a gesti. Lui mi parlava solo in francese e italiano". Per quanto riguarda il suo rapporto extra-lavorativo, Natalia ha raccontato: "C'è stato un periodo in cui stavamo insieme, ma non saprei dirti né quando è partito e né quando è finito. I primi tempi era un rapporto lavorativo, non riuscivo nemmeno a conoscerlo perché non ci parlavamo e ballavamo insieme dalla mattina alla sera, ma nulla".

Massimiliano Rosolino, Natalia confessa: 'È un giocherellone'

Natalia Titova ha parlato anche della sua storia d'amore con Massimiliano Rosolino: "La prima volta che l'ho visto mi ha rasserenato con il suo bel sorriso. Quando abbiamo iniziato a conoscerci, lui procedeva per step. Quindi, mi faceva prima conoscere i suoi amici, poi i suoi genitori e infine la sorella. Quando dovevo conoscere la sorella di Massimiliano ero parecchio tesa perché lei è una donna molto attiva e sempre in movimento.

Comunque alla fine ho superato anche questo step e sono riuscita a convincere anche la sorella". Infine, Caterina Balivo ha chiesto all'ex insegnante di Ballando con le stelle: "Ma com'è Massimiliano a casa?". La risposta della donna è stata: "Massimiliano è un giocherellone proprio come un bambino di tre anni. Infatti, lui gioca, si diverte insieme alle bambine ma poi si ricorda di essere un padre e inizia a dare delle regole.

Gli facciamo credere che lui decide tutto, tanto non ci sta mai a casa. Altro figlio? Già lui vale due figli''.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto