Negli ultimi giorni si è diffusa l'indiscrezione sul presunto decesso avvenuto e non annunciato del Principe Filippo d'Edimburgo, il consorte della Regina Elisabetta II. L'uomo nato il 10 giugno 1921 a Corfù, secondo alcuni pettegolezzi, sarebbe infatti morto a causa del Covid-19, ma la famiglia reale britannica sarebbe costretta a rimanere in silenzio poichè sarebbe impossibile organizzare dei funerali di stato al momento. Infatti, stando alle misure restrittive dettate da Primo ministro britannico Boris Johnson, è severamente vietato celebrare cerimonie funebri per non incrementare nuovi contagi.

Buckingham Palace però ha smentito in maniera categorica il decesso del consorte della sovrana.

Le esequie del Principe Filippo si dovrebbero tenere a Windson Castle

In attesa di comprendere la verità sul presunto decesso del Principe Filippo, il noto tabloid inglese Express ha ricordato che le esequie sarebbero state organizzate già da tempo. Il cerimoniale, infatti, essendo un atto formale, è già stato programmato e studiato, così da non essere impreparati in caso di tragedia improvvisa. Secondo l'etichetta, si dovrebbero celebrare con la presenza della famiglia, amici e dei capi di Stato dei paesi del Commonwealth all'interno della chiesa San Giorgio al Castello di Windsor. Pare inoltre che il Duca di Edimburgo avesse espresso il desiderio di essere seppellito nei giardini di Frogmore, luogo in cui giacciono i corpi del Principe Alberto di Sassonia e della Regina Vittoria d'Inghilterra.

Stando alla BBC, la Regina Elisabetta avrebbe inoltre preparato un discorso solenne da pronunciare alla Nazione. La notizia è stata subito presa da alcuni come un segnale della morte del principe, ipotizzando un discorso di commiato da parte della sovrana. Come quando nel 2001 morì la regina madre, la figlia Elisabetta II fece infatti una comunicazione a sorpresa in televisione.

Tuttavia, la spiegazione più probabile è che la Regina vorrebbe rivolgersi alla nazione in un momento di estrema difficoltà, come fece suo padre prima di lei, durante la guerra.

Il protocollo reale parla di un lutto di 8 giorni

Come già accennato, in attesa di capire se davvero il Principe Filippo sia morto, il tabloid britannico Express ha ricordato che le disposizioni sulle esequie del consorte della Regina Elisabetta, che sarebbero state decise già da tempo.

Se davvero fosse confermata la presunta volontà del Principe di essere sepolto nei giardini di Frogmore, verrebbe confermata una sua opposizione alla tradizione della sepoltura presso la cappella di Westminster, dove si trovano i corpi di gran parte dei membri della famiglia reale inglese. Qualora la notizia della scomparsa di Filippo venisse confermata, Elisabetta sarebbe chiamata ad osservare un periodo di lutto di ben otto giorni così come previsto dal protocollo reale.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!