Lidia Laudani è nata nel 1987 in Sicilia, versatile e poliedrica, ama mettere l'anima nella sua arte, cimentandosi in molteplici ruoli: speaker radiofonica, curvy model, conduttrice tv e autrice di testi di canzoni.

Attualmente è in fase di lancio il suo brand 'Curvy is fantastc' e ha accettato di rilasciare, proprio in questa settimana di Ferragosto, un'intervista in esclusiva per Blasting News.

‘Lidia è solare, sempre allegra, gentile e sorridente pronta a rubare una risata per portare allegria’

Ciao Lidia, grazie per la tua disponibilità. Come stai trascorrendo questi giorni di agosto?

“In questi giorni di agosto avendo un po’ più di tempo libero mi sto dedicando a tutto ciò che non riuscivo a fare nella frenesia del lavoro.

Riesco dunque a dedicarmi anche ai miei social, che a volte trascuro per mancanza di tempo. E mi dedico alla mia grande passione che è scrivere testi di canzoni, mi piace molto farlo. Non lo faccio spesso purtroppo per mancanza di tempo, ma quando parte l’ispirazione sento il bisogno di ‘vomitare’ tutto quello che ho dentro. Tratto diversi temi: sono testi pieni di dolore, amore, passione, sensualità, caos e desiderio di pace. Una pace dell'anima più che mentale”.

Per lavoro fai molte interviste, ci puoi descrivere le suggestioni che si provano quando si passa da intervistatrice a intervistata?

“Ogni intervista è un’esperienza nuova e quindi unica e speciale in cui parlo del mio lavoro, ma vado a raccontare anche un pezzetto di me scavando sempre più a fondo.

Sono molto riservata e parlo poco della mia vita privata, che cerco di tutelare sempre nelle mie interviste. Ma ogni volta mi apro al mio pubblico e raccontando un po’ della mia anima”.

Lidia come è?

“Lidia è un vero è proprio caos, è una donna che vorrebbe fare felice la bambina che era portando a termine la promessa che le ha fatto di realizzare tutti quelli che erano i suoi sogni.

Lidia è solare, sempre allegra, gentile e sorridente pronta a rubare una risata per portare allegria. Ma dentro ha un’anima irrequieta a tratti spigolosa e tenebrosa”.

Ci vuoi parlare del tuo nuovo brand Curvy is fantastic?

“Da anni porto avanti il mio messaggio a tutte le donne, ma anche agli uomini, su quanto sia stato sbagliato il messaggio lanciato da stilisti e case si moda nel proporre in passerella ragazze troppo magre che sono state fonte di ispirazione per gli adolescenti.

La società è sbagliata quando vuole far credere che per essere belli bisogna essere magri, anzi magrissimi, e allora ecco che grido: 'Curvy is fantastic'. Lo urlo e lo scrivo nelle mie nuove t-shirt”.

Qual è la base del tuo messaggio bodypositive?

“Innanzitutto tengo a precisare che curvy non è sinonimo di 'Evviva l'essere grassi, mangio male e non faccio attività fisica tanto chi se ne frega'. Assolutamente no, curvy significa amare il proprio corpo, anche se non si è fisicamente predisposte a una corporatura esile, ma avere sempre la voglia di migliorarsi proprio perché ci amiamo”.

Un consiglio, oppure un suggerimento, che vuoi fare alle ragazze che si avvicinano al mondo della moda?

“Nella moda come in qualsiasi altro campo avere bene davanti fisso il proprio obiettivo, e non lasciarsi scoraggiare dalle porte in faccia che si riceveranno.

Ma tanta tanta determinazione”.

Ti senti più una tempesta o una calda giornata estiva?

“Che bella questa domanda. Mi sento tutto, ora tempesta, domani pioggerella e dopodomani sole cocente, afa e poi fresca brezza. Come dicevo sono un vero casino!”

È vero che è stata realizzata una bambola che è praticamente la copia perfetta di te?

“Una vera e propria bambola curvy, che rispecchia perfettamente ogni curva del mio corpo e ogni tratto del mio viso: è quasi impressionante la perfezione con cui mi somiglia. Anche questa bambola è uno schiaffo alla classica Barbie molto magra”.

‘Il mio consiglio per essere eleganti: semplicità e non essere mai volgari’

Raccontaci un aneddoto della tua carriera di speaker radiofonica.

“Ricordo una puntata in cui avevo due ospiti: un cantante ed una stilista.

Non si conoscevano, li avevo praticamente invitati io in trasmissione per intervistarli sulla loro professione. Durante il corso della puntata raccontandosi a vicenda si scopre che erano cugini, che non si erano mai né visti né conosciuti e si erano ritrovati lì inconsapevolmente, come inconsapevole ero io stessa. Sono rimasta pietrificata e felice allo stesso tempo”.

Sei anche conduttrice di un programma su TeleMilano, raccontaci di più.

“Anche a Tele Milano ho portato avanti una trasmissione di interviste con tanti ospiti: dal medico al cantante da tematiche sociali difficili a quelle più leggere. Ogni ospite con me si sente a casa e la diretta di un’ora e mezza vola in un attimo, senza che ce ne rendiamo nemmeno conto”.

Un tuo pensiero ricorrente?

“Sono un po’ paranoica e ipocondriaca, e penso spesso alla mia salute e quella delle persone che amo”.

Come curvy model vuoi dare un consiglio di eleganza o di stile per questa parte dell’estate?

“Il mio consiglio per essere eleganti è la semplicità e non essere mai volgari. Non esagerate con trucco eccessivo, accessori, abiti troppo scollati o corti. Io amo essere sensuale e femminile senza dover per forza esagerare o voler mostrare”.

Una cosa a cui non puoi proprio resistere, e una che ti lascia completamente indifferente?

“Non posso proprio resistere quando vedo ingiustizie, ad esempio qualcuno indifeso ed in difficoltà, o attaccato e bullizzato: parto subito in difesa. Mi lascia totalmente indifferente invece la gente che vuole apparire superiore ostentando qualsiasi cosa, mostrando le loro ricchezze, uno schiaffo a chi magari non arriva a fine mese.

Ecco, quella gente mi lascia indifferente, nel senso che per me è come se non esistessero perché le trovo persone piccole piccole, totalmente inutili e povere dentro”.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!