Fausto Leali torna nel mirino del web dopo le affermazioni su Benito Mussolini. Ieri sera, 19 settembre, il cantante è stato richiamato da Enock Barwuah, fratello di Mario Balotelli, per aver utilizzato il termine "negro". I due coinquilini si erano già soffermati sulla questione nei giorni scorsi in riferimento ad un celebre brano dell’artista bresciano. Durante una conversazione in salotto la parola della discordia è tornata d’attualità con Fausto Leali che, nel tentativo di smorzare la tensione, ha finito per creare nuovi malintesi e per provocare la reazione stizzita di Enock.

"Nero è il colore, negro è la razza", ha affermato il cantante con Tommaso Zorzi che si è messo le mani in faccia faticando a trattenere l’imbarazzo.

Dall’altra parte il 27enne ha cercato di far comprendere all’artista che è meglio non utilizzare certe espressioni in diretta televisiva. "Non vorrei che passasse un messaggio sbagliato", ha precisato Enock Barwuah, alquanto infastidito dall'atteggiamento del compagno di avventura.

Fausto Leali, nuovo scambio di vedute con Enock dopo il confronto sul brano Angeli Negri

Nei giorni scorsi Enock si era soffermato a conversare con Fausto Leali. In particolare il ventisettenne aveva chiesto al cantante di parlare dei suoi successi anche per capire se conoscesse qualcuno dei suoi brani. “Mi chiamano il negro bianco” - aveva subito ribattuto l’artista bresciano. “Il mio primo successo forte è stato A chi, poi Angeli Negri”.

Nonostante si trattasse del titolo di uno dei brani più conosciuti di Leali, il fratello di Mario Balotelli non ha nascosto di provare fastidio. "Non è che ce l’hai con i neri, non è un po’ forte come titolo della canzone". - ha ribattuto Enock con l’artista che ha spiegato che si trattava di una canzone di protesta.

"Era a favore del vostro popolo ed è un canto antico cileno degli anni ‘40. Non è un’offesa, dovremmo chiamarvi afroeuropei". La spiegazione di Fausto Leali non ha convinto del tutto Barwuah che ha ribadito che l’uso di quel termine gli procura fastidio.

Il cantante richiamato da Patrizia De Blanck, Zelletta interrompe il fratello di Balotelli

Al termine della cena di ieri sera (19 settembre) Fausto Leali ed Enock hanno avuto un nuovo scambio di vedute sull’utilizzo della parola “negro”. Il cantante ha acceso una nuova discussione per aver riferito che il termine viene utilizzato per indicare la razza. L’artista settantacinquenne è stato immediatamente richiamato dai compagni di avventura. "Nero devi dire", ha riferito perentoriamente Patrizia De Blanck che gli ha ricordato che era già finito nella bufera per le esternazioni su Mussolini. A questo punto Leali ha replicato sarcasticamente facendo riferimento ad uno dei suoi brani di maggiore successo.

"Ed allora cosa devo fare, Angeli Negri la devo buttare", ha affermato il cantante sottolineando che il testo non era stato scritto da lui e che la canzone, di origini cilene, ormai risaliva a 80 anni fa. Dall’altra parte Enock ha spiegato che si rischiava di trasmettere un messaggio sbagliato ai telespettatori del GF Vip. Sulla questione è intervenuto Andrea Zelletta che ha interrotto bruscamente Enock. "Fausto non spieghiamo niente". Una presa di posizione che ha spiazzato il fratello di Balotelli che ha precisato che stava cercando di far comprendere i motivi del suoi risentimento.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Grande Fratello
Segui
Segui la pagina Reality Show
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!