Non esiste cosa peggiore che ritornare delusi da una vacanza. Le ferie, da che mondo è mondo, servono per farci "staccare la spina" dai problemi e dalla routine del nostro quotidiano. Le "sogniamo" nei momenti della giornata più difficili da affrontare, le pianifichiamo insieme ai nostri cari affinché tutti siano soddisfatti della scelta che si sta per intraprendere e le riviviamo ogni qualvolta sfogliamo album fotografici, cartacei o virtuali che siano.

Proprio per questa ragione il margine di errore nella scelta deve essere ridotto al minimo. Il consiglio per eccellenza è quello di non improvvisarsi, se non avete esperienza di viaggi e soprattutto praticità con le prenotazioni on-line lasciate perdere la strada del "fai da te",come recita un famoso spot degli anni '90 tornato recentemente in voga.

Anche se si tratta di un semplicissimo servizio, biglietto ferroviario, hotel, rent a car che sia, rivolgetevi ad un agente di viaggi competente e soprattutto disposto a dedicarvi il giusto tempo necessario ad ascoltare ed a capire le vostre esigenze.

Il secondo consiglio è quello di iniziare la ricerca dei servizi da prenotare solo una volta: schiarite un po' le idee circa la destinazione, andare in "giro per il mondo" con la mente e soprattutto con i preventivi potrebbe scoraggiare voi stessi e chi vi sta offrendo la propria consulenza professionale.

Un altro buon consiglio è abbastanza banale ma spesso diventicato, ovvero affidarsi a tour operator, compagnie aeree o navali e hotels di comprovata affidabilità e con un marchio che conoscete da tempo anche tramite l'esperienza di qualche amico o collega oppure anche grazie al passaparola tra turisti che avviene su alcune piattaforme web.

I migliori video del giorno

Nella maggior parte dei casi è bene spendere un qualcosa in più ma di avere la consapevolezza di essere in mano ad operatori competenti e scrupolosi, piuttosto che risparmiare e trovarsi senza la minima assistenza.

Un altro elemento che spesso condiziona chi parte è l'ossessione che i viaggiatori riservano alle parole più affascinanti del settore turistico ovvero "last minute". Una località, un'esperienza, un tramonto, un'escursione non hanno mai un prezzo giusto ed uno sbagliato, bensì devono avere un prezzo equo rispetto alle nostre aspettative di vacanza ed al nostro budget.

Non barattate mai i vostri sogni o il vostro desiderio di visitare una determinata località con l'apparente idea di avere un acquisto vantaggioso, per quanto starete bene in quella località una piccola parte di voi resterà insoddisfatto della vacanza.

L'ultimo consiglio che sentiamo di darvi è quello di non essere assillati dalla perfezione, nessun villaggio turistico è perfetto, al pari di qualsiasi altro servizio turistico. Tutti hanno i loro pregi ed i loro difetti.

E' bene esigere un servizio professionale adeguato a quanto abbiamo "investito" sulla nostra vacanza, ma non facciamolo diventare un chiodo fisso, se qualcosa non dovesse andare come programmato rilassatevi e magari fate un sorriso, non eravate partiti per questo motivo? #vacanze estive