E' iniziato stamattina alle 9 lo sciopero dei treni a Milano. Ad essere coinvolti dall'agitazione sono i treni urbani e suburbani di Trenord. Le stazioni del capoluogo lombardo più colpite sono quindi quelli di Cadorna e Porta Garibaldi, dove il traffico ferroviario è pressoché paralizzato. Coinvolte anche tutte le stazioni minori in cui fanno sosta i numerosi passanti ferroviari Trenord.

Tanti infatti i ritardi e le cancellazioni tra i treni di Milano verificatisi nella giornata di oggi, a causa dello sciopero indetto per protestare contro il nuovo contratto di lavoro dal sindacato Orsa, che coinvolge proprio i convogli di Trenord.

Quasi inesistenti i servizi sostitutivi attivi: tanto quindi il disagio dei viaggiatori e dei pendolari bloccati nelle stazioni milanesi da ore.

Lo sciopero proseguirà fino alle 17, orario dopo il quale ricominceranno a circolare i convogli, anche se le ripercussioni potrebbero continuare anche dopo la ripresa ufficiale del servizio.

L'unica tratta su cui sono state garantite corse bus sostitutive è quella del Malpensa express, che ha spostato la partenza da Milano Cadorna in via Paleocapa e quella da Milano Porta Garibaldi in via Don Sturzo. E' stata garantita una corsa bus ogni ora. Gli aggiornamenti sull'andamento dello sciopero sono trasmessi da Trenord nei monitor delle stazioni e via Twitter. E' possibile inoltre contattare il numero Verde 800.500.005 (attivo tutti i giorni dalle 7 alle 21), oppure rivolgersi ai My Link Point di Milano Cadorna negli orari d'apertura.

I migliori video del giorno

Si prevede un pomeriggio ancora lungo per i pendolari milanesi.