E' vero che l'alta velocità ferroviaria ha notevolmente migliorato la vita dei passeggeri. Raggiungere distanze ragguardevoli nel giro di poche ore è indubbiamente un passo in avanti notevole, almeno per chi l'alta velocità ce l'ha.

Ma anche i costosissimi treni ad alta velocità, Trenitalia e Ntv Italo su tutti, come i treni per pendolari, sono oggetto di ritardi, oltre a tutte le altre croci delle cancellazioni, dei vagoni strapieni, sporchi e non adeguatamente climatizzati. Ma per i ritardi, al contrario di quanto avveniva in passato con leggi e regoline create ad hoc dalle Ferrovie dello Stato, si può richiedere il rimborso.

E' quanto stabilito dalla Corte di Giustizia Europea che, con la sentenza n. 509/11 dello scorso 26 settembre, ha stabilito l'obbligatorietà del rimborso in caso di ritardo del treno, ancorchè dovuto da causa di forza maggiore. L'indennizzo per il ritardo è fissato nella misura del 25% del prezzo del biglietto se il ritardo è tra i 60 e i 119 minuti, mentre se superiore sale al 50% del biglietto. Trenitalia e Ntv Italo, insomma, sono avvisate.

Inoltre il passeggero avrà diritto al rimborso integrale del biglietto per cause imputabili alla compagnia ferroviaria e più esattamente quando il treno partirà già con un ritardo di almeno un'ora, in caso di sciopero del personale o per treno soppresso, quando l'arrivo alla stazione di destinazione è già in partenza prevista con almeno un'ora di ritardo, quando il posto prenotato non è disponibile o mancano i posti in prima classe.

I migliori video del giorno

Come richiedere il rimborso a Trenitalia?

Nel caso in cui bisogna richiedere il rimborso a Trenitalia, occorrerà farlo entro i 20 giorni successivi alla data del viaggio. Per gli acquisti online, è possibile richiedere lo storno sulla propria carta di credito al call center di Trenitalia o tramite email (lo consigliamo per economicità) all'indirizzo rimborsi@trenitalia.it.

Per chiedere il rimborso su treni a percorrenza locale si dovrà compilare il modulo che può essere preso in biglietteria o sul sito di Trenitalia, compilarlo e spedirlo entro 30 giorni dal viaggio alla Direzione regionale competente per la località di destinazione del viaggio allegando il biglietto originale, obliterato alla stazione di partenza e di arrivo.

Come richiedere il rimborso a Ntv Italo?

Per importi al di sopra dei 4 euro il rimborso dovrà essere richiesto entro i 30 giorni dal viaggio. Si può richiedere l'indennizzo da versare direttamente sul conto del viaggiatore con una chiamata allo 06.0708 oppure richiedere che l'indennizzo venga riconosciuto come credito per futuri viaggi con la compagnia.