Il sisma come dichiarato tante volte ha colpito molte realtà produttive legate al territorio, al turismo e alla cultura.

Questo Terremoto ha cancellato borghi bellissimi, storia e arte, tessuto sociale, tradizioni ridotte a polvere. Certamente le vite umane, la messa in sicurezza delle persone e i servizi primari sono le priorità. Ma lo è anche la ripresa economica. Questo sisma ha colpito regioni con importante patrimonio per il settore turistico che abbraccia molte categorie economiche: dagli agriturismi agli alberghi, dalle botteghe artigiane ai ristoranti e non per ultimo la distruzione del patrimonio artistico e culturale. Oltre al monastero e alla basilica di Norcia altre opere sono ridotte in macerie.

Allo sconforto iniziale deve prendere il posto la forza di reagire. C’è bisogno di sinergia tra tutti.

A fornire una piccola goccia nell’oceano di bontà che caratterizza la maggior parte degli italiani ci ha pensato anche Confedercontribuenti che assieme alla Fondazione "Ilaria Rambaldi" vorrebbe dare il suo supporto. Ilaria Rambaldi era una giovane studentessa di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università dell’Aquila. Studiava per garantire l’uso e il rispetto delle regole del buon costruire, ma poco prima di completare i suoi studi ha perso la vita nella terribile data del 6 aprile 2009 a L'Aquila. La fondazione a lei dedicata ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica affinché ci si renda conto che rispettare il territorio e la natura così come rispettare le norme previste in materia di costruzioni e sicurezza, diventino una esigenza primaria di ogni cittadino.

I migliori video del giorno

Per sottolineare l’importanza dell’imprenditoria e del patrimonio turistico, culturale ed antropologico italiano si è pensato grazie alla collaborazione di operatori turistici della Murgia dei Trulli in Puglia, di promuovere due iniziative: da una giornata al week end in Valle d'Itria.

Le date prescelte sono il 26 e 27 novembre. Si può aderire da tutta Italia, la solidarietà non ha confini. Gli italiani nel momento del bisogno attivano una macchina della solidarietà a volte indescrivibile.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare entro il 22 novembre il nr. 3505222196 oppure inviare una mail a turismo@confedercontribuenti.it.