Sorrento è un luogo unico, capace, nei secoli, di affascinare tutti i suoi visitatori e far parlare di sé. Dino Risi nel 1955 girò, nella perla campana, il film "Pane amore e..." con Sophia Loren e Vittorio De Sica. Lucio Dalla, dalla camera di un albergo di Sorrento, scrisse "Caruso", una canzone elevata a poesia dalla cultura contemporanea italiana. È forse per i suddetti motivi che la città campana è stata scelta per l’edizione 2017 della Conferenza ITT (Institute for Travel and Tourism); un'edizione cruciale per gli operatori britannici dopo la Brexit e le recenti elezioni.

Proprio in queste ore, oltre quattrocento leader del #Turismo britannico stanno raggiungendo Sorrento per una tre giorni (dal 12 al 14 giugno) all’insegna di incontri con ospiti d’eccezione ed #Eventi di networking esclusivi.

L'ITT del 2017 prevede due giornate di conferenze, una cena di gala e numerosi altri eventi, con la partecipazione di alcuni dei massimi esponenti del settore viaggi. Steven Freudmann, presidente ITT, ha dichiarato: "Sono lieto che la Conferenza sia un tutto esaurito. È una conferma che i professionisti dell'industria dei viaggi continuano a dare un valore significativo al 'fare rete'. L'elenco dei delegati è un vero e proprio 'Who's Who' del settore! Sorrento ha dimostrato di essere una scelta molto popolare. È chiaro anche come, con poco tempo a disposizione, i nostri soci preferiscono una destinazione vicina e con un facile accesso all'aeroporto".

Non esiste un tema ufficiale per l'evento: i numeri limitati garantiscono un ambiente esclusivo di incontro e di networking. Nel corso dei vari incontri interverranno, tra gli altri: George Osborne, ex Cancelliere britannico; Julie Meyer, Presidente, CEO e Fondatore; Ariadne Capital; Sören Hartmann, Amministratore Delegato di DER Touristik Group; Pierfrancesco Vago, Presidente esecutivo di MSC Crociere e Presidente di CLIA Europe; Sir David Michels, presidente di Michels & Taylor ed ex Presidente della British Hospitality Association.

I migliori video del giorno

Concludendo la sua presentazione, Freudmann ha affermato: "L'ITT è un'organizzazione senza fini di lucro ed una Conferenza di questo genere non sarebbe possibile senza il supporto dei nostri sponsor. In particolare, vorrei estendere il mio sincero ringraziamento a British Airways, alla catena Hilton, allo sponsor della cena di gala MSC Crociere, all’ENIT e alla città di Sorrento per la magnifica accoglienza. Infine, una menzione speciale al supporto di #EatDrinkLoveItalian".

Se l'edizione ITT 2017 sarà utile per comprendere dove si dirigerà il settore del turismo, secondo solamente alla finanza in Gran Bretagna, certamente la scelta di Sorrento come sede dell'evento rappresenta un successo per la Campania e per l'Italia intera. Quest'evento del resto, sottolinea come il sud stia tornando ad essere protagonista nel mondo del turismo, con Napoli a far da traino. #ITT conference