La Strada del Vino delle Terre Sicane, nell’Agrigentino, è già pronta ad accogliere i turisti per l’estate 2018. “Anche quest’anno, come l’anno scorso, si prevede un boom di visite nelle cantine di Menfi, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita Belice, Montevago e Sciacca. Sempre di più, in questi anni, le aziende che si sono attrezzate per accogliere gli enoturisti in cantina proponendo tour e degustazioni di vini e prodotti tipici del territorio”, ha detto Gunther Di Giovanna, presidente della Strada del Vino delle Terre Sicane, dove l’estate scorsa sono arrivati migliaia di enoturisti e winelovers da ogni parte d’Italia per visitare le cantine e partecipare agli eventi enograstronomici tra i quali Inycon e il Mandrarossa Vineyard Tour a Menfi e la Sagra del Vino di Montevago.

Sulla Strada del Vino nella Valle del Belìce tra vigneti bio e alta qualità

“Il territorio delle Terre Sicane - ha spiegato Di Giovanna - si contraddistingue per la grande attenzione all’agricoltura biologica, circa il 50% della superficie agricola utilizzata è già certificata bio. Quindi possiamo offrire a turisti e visitatori che decidono di trascorrere qui il loro tempo libero anche un territorio del tutto incontaminato e in gran parte certificato bio. Puntiamo sempre di più sulla qualità dei vini e degli altri prodotti agroalimentari ma anche sulla qualità dell’accoglienza turistica. Noi ‘sicani’ – ha aggiunto il presidente della Strada del Vino delle Terre Sicane - siamo naturalmente propensi ad accogliere a braccia aperte chi viene da lontano e chi ha voglia di scoprire questo territorio, c’è anche un elemento umano che ci aiuta tantissimo a sviluppare questo territorio sotto l’aspetto dell’enoturismo”.

Cantine Aperte 2018 il 27 maggio, ecco dove andare nell’Agrigentino

Intanto, anche nell’Agrigentino inizia il countdown per Cantine Aperte 2018. L’appuntamento è domenica 27 maggio. Tre le cantine della provincia che aderiscono all’iniziativa: a Licata apre le porte agli enoturisti la cantina Quignones, mentre a Sambuca di Sicilia eventi in programma nella cantina Planeta di contrada Ulmo e al Feudo Arancio.

Si potranno degustare vini e comprarli direttamente nelle cantine, dove sarà possibile per i winelovers scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Cantine Aperte, quest’anno alla 26esima edizione, “è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati.

Protagonisti di Cantine Aperte – si legge in una nota - sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento su iniziativa degli stessi vignaioli”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Vino
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!