Donnarumma, amato (fino a poche ore fa) portiere del #Milan, ha ormai reso certa la notizia che tutti i tifosi rossoneri temevano. Infatti, dopo un’interminabile attesa seguita al breve incontro tra il procuratore Mino Raiola e i dirigenti rossoneri, si è giunti alla conclusione che sarebbe stato del tutto impossibile raggiungere un accordo che potesse essere ritenuto soddisfacente per entrambe le parti. Nello specifico, si ritiene che la lente d’ingrandimento si sia posizionata anche sulla clausola rescissoria che la società ha richiesto, il cui valore si aggirava intorno ai 100 milioni.

Milan, fallisce l'incontro Raiola-Fassone-Mirabelli

Ma torniamo ai fatti.

Pubblicità
Pubblicità

Mino Raiola è giunto in sede poco prima delle 17, in compagnia del fratello Vincenzo. Si è così svolto il tanto chiacchierato confronto con Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, rispettivamente ad e ds del club. Di indiscrezioni, nell’arco di quei minuti, ce ne son state parecchie e si è cominciato a vociferare in merito ai possibili esiti che sarebbero conseguiti all’incontro ma anche, e soprattutto, in relazione al valore economico della proposta contrattuale. Certezza in merito è giunta con l’intervento dello stesso Fassone, il quale ha riportato le dichiarazioni di Raiola circa la decisione di Gigio Donnarumma: nessun rinnovo e capitolo ormai chiuso in maniera definitiva.

Donnarumma e Raiola confermano il no al Milan

Insomma, grandissima delusione da parte dei tifosi rossoneri che, senza mezzi termini, vedevano in Donnarumma una possibile bandiera per l’imminente futuro.

Pubblicità

Ipotesi rosee erano maturate anche in seguito a gesti plateali del giovane portiere, come il bacio rivolto alla maglia del Milan che, agli occhi di tutti, è apparsa come una vera e propria dichiarazione d’amore. Ma così non è stato. Come ribadito dal procuratore Mino Raiola, l’offerta da 4.5 milioni annui è stata rifiutata e, anche sotto questo punto di vista, gli utenti non hanno risparmiato critiche all’indirizzo del giocatore, ribadendo il valore della squadra ma anche l’entità economica della proposta che alla sua età e sulla base dei suoi ideali, avrebbe dovuto valutare con molto più rispetto e riconoscenza.

Tanti club interessati a Donnarumma

Per il futuro ci sarebbero diverse ipotesi di mercato da prendere in considerazione, qualora venissero confermate nelle intenzioni e nella pratica. Tra i nomi più blasonati andrebbero senza dubbio chiamati in causa il Real Madrid ed al Manchester United, pur non dimenticando l’idea Paris Saint Germain e Juventus (in previsione dell'addio di Gigi Buffon). Resta però da capire quanto spazio, a differenza di quello occupato nel Milan, Gianluigi Donnarumma sarà in grado di ritagliarsi alla corte delle sopracitate big europee. #Calcio #Calciomercato Milan