Durante la trasmissione "Night Tabloid", andata in onda giovedì 11 maggio su Rai 2, la ministra della Salute Beatrice #Lorenzin ha affermato di aver preparato un disegno di legge che prevede l'obbligatorietà delle vaccinazioni per chi frequenta la scuola dell'obbligo e l'ampliamento dei #vaccini attualmente obbligatori.

Il disegno sarebbe già nelle mani del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e sabato 13 maggio verrà portato anche in Consiglio dei Ministri.

Il ddl verrà sottoposto anche al Ministero della Pubblica Istruzione per valutare e concordare congiuntamente modalità operative e tempi di realizzazione.

Vaccini obbligatori per avere accesso all'istruzione pubblica

Secondo Lorenzin, è necessario prendere in mano il piano vaccinale attualmente in vigore, a suo avviso evidentemente inadeguato.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo la ministra, si devono allineare i vaccini raccomandati a quelli obbligatori. La Lorenzin ha poi sottolineato che i vaccini vengono consigliati solo per garantire la sicurezza dei cittadini e, proprio in virtù di questo convincimento, ha dichiarato di voler proporre che i vaccini vengano resi obbligatori pena il mancato accesso all'istruzione pubblica.

Da inizio anno ben 2220 i casi di morbillo

Nel corso della trasmissione la Lorenzin ha portato nuovamente l'allarme sulla questione morbillo, confermando come siano 2220 i casi conclamati da inizio anno a oggi e come alcune regioni quali - Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Lazio - abbiano già provveduto ad emettere una normativa che obblighi alla vaccinazione, misura condivisa dalla Lorenzin visto che purtroppo, sempre secondo la titolare del dicastero della Salute, molti genitori ritengono di non dover vaccinare i propri figli, probabilmente in base ad informazioni prive di fondamento scientifico.

Pubblicità

Necessario coinvolgere il MIUR

Non si sa se sarà possibile avere una nuova legge in materia già per settembre per il nuovo anno scolastico, in quanto a dover essere coinvolto non è soltanto il Ministero della Salute ma anche quello della Pubblica Istruzione. Ovviamente, la Lorenzin si augura collaborazione da parte del #Miur al riguardo.

Proprio il Miur in un comunicato stampa uscito nel pomeriggio di ieri ha fatto sapere che la ministra Valeria Fedeli, a seguito di un colloquio avuto con la collega Lorenzin, si è espressa a favore dell'obbligatorietà dei vaccini per garantire la salute di bambini e adulti ma anche a favore di una istruzione accessibile a tutti. E questo è il punto cruciale su cui i due ministeri andranno a lavorare in sinergia.

Dopo le polemiche innescate relativamente all'obbligatorietà dei vaccini ed alla discussione della legge che li riguarda in aula, son uscite note del deputato del Partiro democratico Matteo Richetti, che ha confermato il proprio appoggio alla ministra Lorenzin, e del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che ha afferma che, sebbene non si sia ancora discusso del tema in aula, di sicuro verrà fatto nei prossimi giorni.