Cala il sipario sulla 73° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica che quest'anno ha visto la presenza di numerosi film di alto livello. Nessun premio, però, è andato all'Italia che, con tre film in concorso è rimasta a bocca asciutta. La giuria, formata dal Presidente Sam Mendes insieme con Laurie Anderson, Chiara Mastroianni, Gemma Arterton, Nina Hoss, Giancarlo De Cataldo, Joshua Oppenheimer e Zhao Wei, ha conferito il Leone d'Oro per il Miglior Film al filippino Lav Diaz per "The Woman who left". Si tratta di una pellicola di ben 226 minuti fatta di lunghi silenzi che unisce dramma, perdono, vendetta e fede e che spinge il #Cinema a scavare in profondità per trovare quelle risposte che ogni persona si fa.

Pubblicità
Pubblicità

La Coppa Volpi alla Miglior attrice è stata vinta dalla bella e bravissima Emma Stone, protagonista di "La La Land" che, però ha registrato un videomessaggio poiché assente dalla Laguna. "E' una vera sorpresa per me ricevere un Premio del genere - ha affermato - vorrei essere lì con voi per rendermi conto che è tutto vero. Non posso non ringraziare il regista Damien Chazelle, i Produttori e il mio collega Ryan Gosling per aver reso questo film ancora più bello e gioioso. Ho realizzato i miei sogni girando "La La Land", ho ballato e cantato. Non posso chiedere di più." A ritirare la Coppa Volpi è stato l'Amministratore Delegato di Rai Cinema, Paolo Del Brocco.

La Coppa Volpi al Miglior attore, invece, è andato a Oscar Martinez per il film argentino “El Ciudadano ilustre” di Mariano Cohn e Gaston Duprat. Il Regista e stilista Tom Ford ha ritirato il Gran Premio della giuria per il suo film “Nocturnal Animals” interpretato da Jake Gyllenhall e Amy Adams.

Pubblicità

"Nel 1990 mi sono trasferito in Italia - ha affermato Ford - e per me è come una seconda casa. Ho vissuto i miei anni migliori. E' sempre un'emozione tornare a #venezia. L'ultima volta, sette anni fa, Colin Firth vinse la Coppa Volpi per il mio film "A Single Man". Stasera è un onore ricevere il Gran Premio."

Ex aequo per la Miglior Regia che ha visto ritirare il Leone d'Argento ad Andrei Konchalovsky per “Paradise” e ad Amat Escalante per “La Region Salvaje”. Non meno importante il Premio per la migliore sceneggiatura ritirato da Noah Oppenheim per Jackie, mentre Lily Amirpour ha vinto il Premio Speciale della Giuria per The Bad Batch. Infine il Premio Marcello Mastroianni che viene conferito ad un giovane attore o attrice emergente è stato vinto da Paula Beer per Frantz. #Musica