Ognuno ha le sue paure, ma alcune sono più strane di altre. Le più comuni, come quella del buio, di volare o degli spazi chiusi le conosciamo tutti, ma quanti conoscono una persona che sviene terrorizzata alla sola vista dei fiori, o dei palloncini? L'argomento "paura" incuriosisce parecchio, quindi vediamo insieme quali sono i timori più strani che esistano. Se vi imbattete in un innocuo venditore di palloncini, ad esempio, e d'improvviso vi sentite mancare l'aria, avete la nausea e dei forti capogiri non preoccupatevi: la vostra paura si chiama globofobia.

Non si tratta di uno scherzo. Questa è una tra le #fobie più strane di cui può soffrire una persona.

Pubblicità
Pubblicità

E la lista è lunghissima, oltre che divertente (per chi non ne soffre, ovviamente). C'è chi può essere terrorizzato dal colore giallo (xantofobia), dalle farfalle (papilofobia), dai cani (cinofobia) dai fiocchi di neve (chionofobia), dai clown (courlofobia) e perfino dalle verdure (lachanofobia). Di seguito la lista delle altre paure, e il nome con cui vengono identificate.

I nomi delle fobie più strane

  • Agorafobia: paura degli spazi aperti
  • Antofobia: paura dei fiori
  • Emetofobia: paura di vomitare
  • Fagofobia: paura i inghiottire
  • Liguirofobia: paura dei rumori forti
  • Spettrofobia: paura di guardarsi allo specchio
  • Phasmofobia: paura degli spettri e dei fantasmi

Sembra assurdo che un individuo, anche di una certa età, possa essere terrorizzato dalla vista di un candido fiore, o un etereo palloncino; invece, nonostante siano casi molto rari, alcune persone soffrono di queste fobie inconsuete.

Pubblicità

E non si tratta di capricci o esagerazioni, come molti sono portati a credere. Sono davvero spaventati, fino al punto da provare un malessere difficile da spiegare razionalmente. Chi ha paura dei cani, ad esempio, rischia di fare azioni incontrollate e molto pericolose: scappare in mezzo alla strada, in preda al terrore, rischiando di essere investiti dalle auto in transito è uno dei pericoli maggiori. Chi possiede un amico peloso (e oggi sono un esercito) dovrebbe tenerlo in conto, invece di considerare queste persone nemiche degli animali.

La causa, come spesso succede, si può trovare nel passato: un piccolo episodio accaduto durante l'infanzia (come una farfalla che ti scambia per un fiore e ti insegue) può creare in un bambino una fobia che rimane per tutta la vita, molto difficile da combattere. La mente umana è complicata, ma in aiuto abbiamo la psicanalisi: molti casi di paure pazzesche, infatti, possono essere risolti grazie all'aiuto di uno specialista. Nel frattempo, voi che leggete, cercate di non aver "paura della paura" (si, esiste anche questa e si chiama fobofobia): se non ce la fate ad affrontare le cose che vi terrorizzano, fino al punto da limitare la vostra vita o influire sulla #salute, chiedete aiuto a un esperto. #psicologia