Dopo il primato italiano raggiunto nel turismo a pari merito con Milano, Venezia e Roma, il Salone dell’Auto outdoor a Torino, dal 7 all'11 giugno 2017 giugno sarà di nuovo all'aperto. Così, l'evento si propone di superare la kermesse di Ginevra per numero di visitatori. Si tratta dell'unico Salone dell'auto all'aperto ed è forte delle ultime novità dell'auto da #Parigi e del mercato tecnologico a livello mondiale.

"Abbiamo tutte le carte in regola per diventare un evento automotive internazionale", ha sottolineato il presidente del Salone, Andrea Levy, durante la presentazione ufficiale. Già lo scorso anno si sono contati circa 700mila persone che hanno approfittato dei vantaggi del costo 0 e dell’outdoor. Formula vincente non si cambia, con orario prolungato fino alle 24 e i richiestissimi test drive prenotabili con biglietto elettronico e con sconto di Trenitalia come anche gli eventi speciali e collaterali, soprattutto il Gran Premio che si svolgerà domenica 10 giugno al Parco del Valentino.

In attesa dell’exploit della Google e dell’Apple car, è il digitale a tener banco al Salone internazionale outdoor. In questo settore vuole dire automotive e high tech. Senza dimenticare il car sharing e che Uber parla già di mini aereoporti in città.“Ma’auto del futuro sarà connessa, condivisa, elettrica, autonoma” ha detto ieri al Castello del Valentino, il direttore generale di Unrae, Romano Valente.

A Torino, poi, alto è l’allarme micropolveri, l’Auto Show 2017 sarà all’insegna della mobilità sostenibile, come ha precisato l’assessore al commercio Alberto Sacco. La sua introduzione teneva conto anche dei risultati di #FCA che ha diminuito le vendite ai privati e aumentato il noleggio. Lo ha reso noto ieri al Centro Studi Promotor Gianluca Italia, responsabile per il mercato italiano Fca. Al Valentino, in questa terza edizione del Salone internazionale, ogni casa automobilistica esporrà quattro modelli in stand coperti: se ne attendono più di cinquanta e si punta sull’eccellenza italiana dei designer storici ed emergenti.

L'anniversario della Pininfarina

Quest’anno si festeggia il 75° anniversario della Carrozzeria Pininfarina e il momento clou dell’inaugurazione di oggi è stato un focus sull’auto del futuro, in cui le società automobiltistiche si devono confrontare con le innovazioni della Silicon Valley per l’elaborazione dellautonomous driving. Un robot pilota come Nadine, l’invenzione di cui Nadia Magnenet del Thalman dell’Institute for Media Innovation di Singapore ha parlato la settimana scorsa a Bergamo Scienza.

Così, negli stand del Valentino campeggeranno i modelli più evoluti self-driving come Toyota, Mercedes Benz, Bmw, Wolksvagen, Porche, Tesla (reduce da un test difettoso quest'estate). L’evoluzione del car design in questo scenario tecnologico è quanto Torino può dare di più di Parigi dove il Salone dell’Auto è in corso fino al 16 ottobre. Al dibattito con Umberto Palermo, Filippo Perini, Stephane Schawrtz era presente anche Fabio Filippini, chief creative officer di Pininfarina. Grande successo la 124 Spider America, una versione più aggiornata di quella realizzata per il cinquantesimo anniversario della Carrozzeria Pininfarina. Sarà in vendita in Italia a tiratura limitata, sei mesi prima del Salone dell’Auto outdoor al quale ovviamente sarà presente, dal momento che ampio spazio sarà dato alle auto storiche. I prototipi dell’evoluzione facevano già bella mostra stamattina davanti al castello medievale soleggiato.