Dopo le due partite di ieri sera che hanno chiuso gli ottavi di Champions League, si è definito il calendario delle squadre che sono entrate nei quarti: #Juventus, Borussia Dortmund, Monaco, Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco, Leicester City e Atletico Madrid. Otto squadre che si daranno battaglia sul rettangolo verde per arrivare alla finale di Cardiff il 3 giugno 2017. Domani l'urna di Nyon sorteggerà il futuro di ogni squadra e tra queste c'è la Juventus [VIDEO]. Buffon ha già confessato, senza giri di parole, che vorrebbe evitare il Leicester, una squadra che in campionato sta soffrendo ma che in #Champions League continua a sognare.

Pubblicità
Pubblicità

Vediamo, quindi, quali sono le squadre che la Juventus di Allegri deve evitare e quali sono quelle contro cui potrebbe farcela.

Da evitare

BARCELLONA, REAL MADRID E BAYERN: Inutile dire che le due quadre spagnole e la squadra di Ancelotti sono una spanna (o forse qualcosa in più) sopra le altre. L'epica remuntada di Messi [VIDEO] e compagni contro il PSG ha dimostrato non solo che nel calcio tutto è possibile, ma soprattutto che le furie rosse sgretolano tutto quello che si trovano davanti. Anche una squadra solida e creata per vincere come il PSG. E soprattutto la Juventus ha ancora negli occhi la finale persa a Berlino contro il Barcellona e forse sarebbe meglio non ritrovarla già ai quarti. Stesso discorso vale per il Real Madrid e il Bayern Monaco: le due squadre hanno dimostrato fin qui di essere in grande forma e soprattutto a livello tecnico le due corazzate sembrano essere pronte per giocarsi un posto in finale.

Pubblicità

La Juve può farcela se incontra...

Oltre ai "mostri" che sembrano irraggiungibili, la Juve ha molte possibilità di giocarsela alla pari se incontra alcune squadre. Almeno sulla carta, gli uomini di Allegri avranno buone possibilità di vittoria se l'urna di Nyon preserverà loro ad esempio il Borussia o l'Atletico Madrid di Simeone. Nonostante nella fase a gironi abbia bloccato il Real Madrid sul 2-2, il Borussia appare un avversario abbordabile per la squadra italiana. Un discorso leggermente diverso vale per l'Atletico: nonostante la Juventus sembri avere una marcia in più, non dimentichiamo il fattore S (di Simeone) che potrebbe essere decisivo.

La mina vagante dei quarti

La favola Leicester continua. Dopo il benservito a The King Ranieri, la piccola squadra inglese dirà la sua nei quarti di Champions League. E gli uomini di Shakespeare rappresentano per tutte le squadre, anche le più blasonate, mine vaganti e pericoli assolutamente da non sottovalutare. Buffon ha avvisato i suoi: il Leicester non ha nulla da perdere e vuole continuare a sognare. Per questo occhi aperti: le Foxes possono ancora scrivere la storia.