Nel nuovo anno sembra proprio che il CSX stia accusando una leggera battuta d'arresto rispetto al CDX, guadagnando solo uno 0,2%: secondo le proiezioni IPSOS al 7 gennaio 2014 e la previsione sui #Sondaggi politici elettorali riguardanti le intenzioni di voto degli italiani, Il PD si dimostra sempre primo partito raggiungendo un buon 33%, mentre SEL scende ancora al 2,7%.

Il M5S è in ripresa ma continua a girare intorno al 21%, più precisamente al 21,2%, ma qualcuno ha già criticato questo risultato senza dimostrare però nulla. Male il Nuovo Centrodestra che in questi ultimi giorni sta perdendo molto terreno, mentre Forza Italia guadagna uno 0,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la previsione, forse con il nuovo Job Act di Renzi e del suo PD, nel prossimo sondaggio potremo vedere la coalizione di sinistra che potrebbe aver aumentato il gap dalla coalizione di destra, soprattutto dopo aver avuto anche i pareri positivi dal Commissario UE e dal CISL. A dirla tutta, dalle dichiarazioni di Laszlo Andor, pare proprio che la bozza presentata da Renzi sul lavoro e sulla disoccupazione, stia seguendo quello che da anni la UE auspicava di promuovere, con un assegno universale per chi perde il lavoro, la semplificazione delle norme sull'impiego e una riduzione dell'IRAP del 10%, così Renzi ha però diviso quasi precisamente a metà lo scenario politico italiano.

Sondaggi politici elettorali, proiezioni IPSOS del 7 gennaio 2014 #Elezioni politiche

  • Forza Italia 22,3%;

  • Nuovo Centrodestra 7%;
  • Lega Nord 3,5%;
  • Fratelli d'Italia 1,9%;
  • Altri 0,4%;
  • Totale CDX 35,1%.
  • Unione di Centro 3,1%;
  • Scelta Civica 2,3%;
  • Totale Centro 5,4%.
  • PD 33%;
  • SEL 2,7%;
  • Altri 0,3%;
  • Totale CSX 36%.



  • Movimento 5 Stelle 21,2%;
  • Totale M5S 21,2%.
  • Altri partiti 2,3%;
  • Totale Altri partiti 2,3%.