Emergenza carceri: mentre in commissione Giustizia al Senato si continua a discutere dei disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto 2014 dopo il varo del decreto del #Governo Renzi su sconti di pena e risarcimenti in denaro ai detenuti, la Lega Nord di Matteo Salvini, contraria ai provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva, chiede una commissione parlamentare d'inchiesta che indaghi sulle "cause delle carenze delle strutture carcerarie e sulla costruzione di nuove carceri".

Amnistia e indulto, il no della Lega: 'Costruire nuove carceri'

"Non è con i decreti svuota carceri e gli indulti mascherati che si risolve il problema del sovraffollamento carcerario, ma attraverso la costruzione di nuove carceri e l'impiego di quello già esistenti e ancora inutilizzate".

Pubblicità
Pubblicità

A illustrare la proposta di legge della Lega Nord è stato il deputato leghista Angelo Attaguile. "L`obiettivo della commissione - ha dichiarato in una nota sul sovraffollamento carceri il deputato leghista Angelo Attaguile - sarà di indagare sulle cause delle carenze delle strutture carcerarie, di migliorare lo stato di manutenzione ordinaria e straordinaria e di dare impulso alla costruzione di nuove strutture carcerarie cercando di analizzare anche il fenomeno delle cosiddette carceri fantasma, ossia delle carceri costruite e mai utilizzate". La Lega Nord si è già schierata contro i provvedimenti straordinari di amnistia e indulto 2014 su cui annuncia battaglia in Senato e contro la legge sulle pene alternative già approvata dal Parlamento.

Amnistia e indulto per detenuti condannati dalla legge Fini - Giovanardi

Intanto, mentre prosegue l'esame dei ddl per amnistia e indulto al Senato, e mentre arriva alla Camera una nuova proposta di legge per la concessione dell'indulto ai condannati in virtù della legge sulle droghe Fini - Giovanardi ritenuta illegittima dalla Consulta, dal quinto Libro Bianco sulla legge Fini - Giovanardi presentato oggi al Senato emerge che il 38,6 percento dei detenuti presenti nelle carceri italiane sono imputati e condannati per reati relativi alle droghe.

Pubblicità

Nel rapporto, secondo quanto riportato dall'agenzia Dire, sono confermati gli effetti nefasti di otto anni illegittimi di applicazione della Fini - Giovanardi. Nel 2013, infatti, su un totale di 59.390 nuovi ingressi nelle carceri, il 30,56 percento era costituito da ingressi per violazione dell'articolo 73 DPR 309/90, mentre quasi il 40% delle presenze in carcere al 31 dicembre 2013 sono dovute direttamente alla legge sulle droghe.

Indulto e amnistia nell'incontro tra Renzi e Napolitano?

Nel frattempo il presidente della Repubblica #Giorgio Napolitano, che con un messaggio alle Camere e diversi interventi ha sollecitato l'approvazione di indulto e amnistia 2014 contro il sovraffollamento carceri, ha ricevuto al Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri #Matteo Renzi, che su amnistia e indulto ha cambiato più volte opinione (a volte favorevole, altre contrario). E' probabile che il Capo dello Stato, oltre che degli impegni dell'Italia in vista del semestre europeo, con il premier abbia parlato anche del sovraffollamento carceri sul quale anche in Europa si attendono.

Pubblicità

Da registrare in questo senso la recente inversione di tendenza del premier Renzi, che ha dato il via libera con il Consiglio dei Ministri al decreto svuota carceri che prevede sconti di pena nella misura del 10 percento e risarcimenti in denaro per i detenuti che hanno presentato ricorso alla Corte di Strasburgo per violazione dei diritti umani legate alle condizioni di sovraffollamento carceri.