In svolgimento il giuramento del nuovo Governo Tsipras in Grecia. Il nuovo esecutivo non presenta particolarità e innovazione nella sua formazione, annunciata nella giornata di ieri 22 settembre 2015. Alexis Tsipras sarà alla guida del nuovo governo, un mandato forte di quattro anni che dovrà concentrarsi in priorità sull'applicazione del Memorandum. Una sfida che vede in attesa di risoluzione la riforma pensioni, il sistema fiscale per la riscossione delle entrate e il controllo dei fondi europei. Confermati Yannis Dragasakis, Giorgos Choularakis, Euclid Tsakalotos, quest'ultimo il più 'chiacchierato', ma anche il più critico in materia di economiche liberiste a cui attribuisce la crisi finanziaria mondiale.

Pubblicità
Pubblicità

I ministri presteranno il giuramento civile o religioso ortodosso in relazione alla propria scelta personale.

Formazione 'non innovativa' del Governo Tsipras

In relazione a quanto riportato dall'Ansa - 23 settembre ore 10:00 -, in svolgimento il giuramento di Alex Tsipras nel palazzo presidenziale di Atene. Un governo che non ha apportato numerose modifiche nella sua formazione, diffusa alle ore 00:00 ora locale) dalla portavoce Olga Gerovasili, e che ha fatto attendere il popolo greco trepidante di conoscere l'esecutivo. Delusione da alcune parti per le mancante e sperate innovazioni, che non sono invece arrivate, e che mantengono alcuni dei punti e incarichi già presenti nel governo Syriza. Affidato il ruolo di Vice Presidente del Parlamento a Yannis Dragasakis, già vice primo ministro del governo Tsipras precedente e membro del governo Syriza.

Pubblicità

Confermato anche il ministro delle Finanze Giorgos Choularakis, che avrà l'incarico di occuparsi dell'applicazione del 'pesante' programma economico 'Memorandum' e dei lavori dell'iperministero per la troika. In questa formazione di conferme, che dopo ore di trattative, non ha visto arrivare grandi novità, bene si inserisce anche la conferma del dicastero delle Finanze a Euclid (o Evkleidis) Tsakalotos, da più conosciuto e ricordato come l'economista membro del comitato centrale di Syriza che ha firmato il 'Memorandum' tra Grecia e i creditori internazionali di Atene, che non creduto alla sostenibilità dell'economia ellenica. Nel suo ultimo saggio, Tsakalotos afferma che il debito greco sia il cuore del problema ellenico causato per la maggiore dalla mancanza di democrazia da parte dell'#Unione Europea. E l'imponente programma economico che vale un prestito di 86 miliardi di euro in tre anni ne è una conferma: non sarà possibile negarne l'applicazione.

Il perché di Tsipras per la 'vecchia formazione'

È chiara la scelta di Tsipras: squadra che vince , non si cambia, in considerazione che Tsakalotos è da sempre considerato la vera mente economica del vincitore governo ellenico.

Pubblicità

'Una formazione dell'esecutivo vecchia'? Può essere considerata come tale? 'Datemi ancora fiducia per cambiare la Grecia e L'Europa', erano state queste le parole che aveva sfoderato il premier greco per vincere nella creazione di un governo Tsipras bis sul palco di piazza Syntagma, e ora cambierà Grecia e UE mettendo mano alle sfide 'perse o lasciate' dal governo precedente con l'imponente programma economico triennale di 86 miliardi di euro? Si attendono dunque di avere maggiori aggiornamenti al termine del giuramento di Tsipras con la nascita ufficiale del nuovo governo greco e le prime dichiarazioni dei ministri e dell'opinione pubblica greca. Se desiderate restare aggiornati, cliccate su 'segui', in alto a sinistra, e se avrete ritenuto interessante la news, votatela cliccando sulle cinque stelle in alto alla vostra destra. #Esteri