Scontro totale! #Enrico Mentana e #Beppe Grillo hanno dato vita a un botta e risposta infuocando la polemica sorta negli ultimi giorni a proposito della veridicità delle notizie riportate dagli organi di informazione giornalistica. La feroce diatriba è cominciata stamattina con l'ennesima accusa di scarsa obiettività e di manipolazione dell'informazione mossa dal capo del #movimento 5 stelle contro il mondo della stampa cartacea, televisiva e online sul proprio blog a cui il direttore di La7 ha risposto per le rime con un durissimo post apparso sulla propria pagina Facebook.

Grillo accusa: "I tg danno notizie false. Serve una giuria popolare che verifichi le notizie"

Beppe Grillo ha attaccato sul proprio blog giornali e telegiornali, accusandoli di essere "i primi fabbricatori di notizie false nel Paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene".

Pubblicità
Pubblicità

Il leader del M5S ha proposto che le notizie vengano verificate da "una giuria popolare formata da cittadini che si occupi di controllare la veridicità delle notizie pubblicate dai media". Se l'informazione riportata dall'organo di stampa dovesse essere ritenuta non veritiera, allora "il direttore della testata, a capo chino, deve fare pubbliche scuse e riportare la versione corretta dandole la massima evidenza in apertura del telegiornale o in prima pagina se cartaceo".

Mentana reagisce su Facebook: "Risponderà in sede penale e civile delle sue accuse"

Il direttore di La7 Mentana ha difeso l'operato dei giornalisti contrattaccando Grillo con un durissimo post su Facebook, addirittura minacciandolo di portarlo a processo in tribunale: "In attesa della giuria popolare chiedo a Grillo di trovarsi intanto un avvocato.

Pubblicità

Fabbricatori di notizie false è un'offesa non sanabile a tutti i lavoratori del tg che dirigo, e a me che ne ho la responsabilità di legge. Ne risponderà in sede penale e civile". Ora la palla passa di nuovo a Grillo. Sarà difficile che l'ex comico non reagisca alle parole al veleno del giornalista televisivo.