Una pioggia inarrestabile di insulti, offese a raffica e la condanna unanime da parte dei tifosi dell'#Inter che seguono il profilo e le vicende di Wanda Nara, moglie, ma soprattutto procuratrice dell'attuale capitano della squadra nero azzurra, #mauro icardi. A provare la reazione furiosa dei suoi followers, è stata una foto che la modella argentina ha postato in piena notte sulla sua pagina ufficiale Facebook. Lo scatto, che mette in mostra il suo fisico da urlo, nonostante sia in stato interessante, ritrae #wanda nara in lingerie di pizzo nero con uno sguardo sexy ed ammaliante. Subito dopo la pubblicazione del post, i tifosi interisti si sono scatenati, utilizzando gli epiteti peggiori per definire la donna che, secondo i loro commenti, sta rovinando la carriera ed il futuro di Icardi. La maggior parte di essi imputa soprattutto a Wanda Nara di non essere all'altezza di svolgere il delicato e difficile compito di procuratrice, non avendo le competenze necessarie.

Una villa faraonica a Posillipo per Wanda Nara e Mauro Icardi

Intanto, indifferente ai commenti negativi e ai terribili insulti del pubblico interista, la bella e sensuale argentina, già ex moglie di Maxi Lopez, da cui ha avuto tre bambini, pare stia preparando il trasferimento nella città partenopea. Secondo diversi rumors, infatti, Wanda Nara avrebbe già scelto senza indugi la nuova residenza della famiglia Icardi, una dimora a Posillipo, a dir poco faraonica, di oltre mille metri quadrati comprensivi di piscina e palestra, nonché di otto camere da letto e cinque bagni. L'affitto di quarantacinque mila euro al mese pare sia stato già saldato dal patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per due anni, il che fa pensare che ormai la cessione sia cosa fatta. Il mandato di trovare casa alla famiglia Icardi pare sia stato affidato alla Proto Group Ltd, che, in una nota, ha sottolineato che la moglie di Icardi ha deciso autonomamente di prendere proprio quella residenza, dopo averla vista, senza nemmeno consultarsi con il marito, una notizia che ha fatto arrabbiare ancora di più i tifosi dell'Inter e sognare quelli del Napoli.