Repower è un marchio noto e conosciuto per il suo impegno nella salvaguardia dell'ambiente. Questo suo impegno si traduce nello sponsorizzare fonti di energia che non inquinano il pianeta. In un tempo moderno come quello nel quale ci troviamo a vivere, che ci spinge a vivere in maniera più veloce anche i mezzi di trasporto e tutto ciò che usiamo sia adegua. Questi oggetti di vita comune, da noi usati tutti i giorni possono però essere nocivi per l'ambiente.

Viviamo quindi in città sempre più sature di inquinamento. Quest'ultimo causa danni ingenti al pianeta, il buco dell'ozono, sempre più ampio ne è la riprova. Repower è un'azienda che si oppone a questa piaga sociale e che propone come utile l'energia alternativa. Questa porta meno inquinamento e quindi una situazione di maggiore salubrità per tutti. Un esempio di quello che è il progetto Repower lo troviamo con l'uso dell'energia elettrica anche sui veicoli.

Sia mezzi a due ruote che a quattro possono essere tranquillamente ricaricati a corrente ed usati senza usare la benzina, derivato del petrolio, altamente inquinante. Vediamo nel dettaglio la proposta di Repower.

Repower: per un mondo verde

Repower è una nota azienda che punta sull'uso di energia pulita. Questa proposta si traduce nell'uso di energia elettrica o nell'utilizzo di gas naturale. Nello specifico, in quest'articolo, facciamo riferimento alla possibilità di usare energia elettrica per rendere funzionali veicoli a due o quattro ruote.

E' possibile, infatti, usare l'energia elettrica per ricaricare motocicli o autoveicoli. Questa garantisce la possibilità di spostarsi con comuni mezzi di trasporto senza inquinare. Questi mezzi di trasporto sono infatti comuni nell'aspetto, ma è nella pratica che la situazione cambia. Questi veicoli hanno infatti poco impatto sull'ambiente, zero emissioni dirette e generano consistenti risparmi sui costi di gestione e “carburante”.

Con questi mezzi di trasporto è infatti possibile entrare in zone ZTL (zone a traffico limitato), essere esenti da bollo e bonus in fase di acquisto e non dovere pagare i parcheggi. La manutenzione di questi veicoli, qualora si rendessero necessari dei controlli o delle sostituzioni hanno un costo molto basso rispetto ai veicoli che necessitano dell'uso di carburante. Non è necessario sostituire i filtri dell'aria, né cambiare l'olio od incorrere in guasti elettrici.

Non da meno al ricarica di elettricità necessaria al funzionamento del veicolo ha un costo molto basso. Se si pensa che un per percorrere 1 km usando al benzina come carburante il costo è di 0,20 centesimi di euro, ma per fare lo stesso percorso con l'elettricità servono solo 0,06 centesimi di euro. Il risparmio è più del 200%. Inoltre, un'auto elettrica non inquina nemmeno a livello acustico. Infine, l'auto od il veicolo a due ruote può essere ricaricato sia a casa che in azienda.

Per farlo non resta che collegare la batteria della macchina alla rete elettrica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto